Notizie

INCONTRO AL MINISTERO SU VACCINI E SITUAZIONE SANITARIA SCUOLE

IMPEGNO DEL GABINETTO PER INFORMAZIONI COSTANTI SUI DATI

Seguire con la massima puntualità l’andamento del piano vaccinale – fornendo anzitutto il dato aggiornato del personale già sottoposto a vaccinazione - e più in generale l’evoluzione del quadro sanitario in ambito scolastico: questa l’esigenza posta con forza questa mattina dai sindacati nell’incontro col Capo di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, Luigi Fiorentino, affiancato dal Capo Dipartimento Istruzione, Stefano Versari, e dal colonnello medico Maurizio Elisio in rappresentanza della struttura commissariale per l’emergenza Covid. Da parte dei sindacati sono state ribadite le richieste di potenziare, da subito, le attività di tracciamento, con attenzione prioritaria alla scuola attraverso test periodici per tutta la popolazione scolastica, di emanare linee guida che assicurino omogeneità da parte delle ASL nell’adottare le necessarie misure di profilassi, di aggiornare il protocollo per le attività scolastiche in sicurezza ridefinendone criteri e misure alla luce delle esigenze poste dalla diffusione delle nuove varianti. Si tratta di questioni su cui più volte le organizzazioni sindacali hanno sollecitato attenzione e interventi, ma sulle quali finora non vi sono state concrete risposte, mettendo a serio rischio l’obiettivo di un ritorno in sicurezza alle attività scolastiche in presenza. È perciò indispensabile un immediato cambio di passo,

Leggi tutto...

VACCINAZIONE PERSONALE SCOLASTICO. RICHIESTA INCONTRO URGENTE

VA FATTA CHIAREZZA SULLO STATO DI PREOCCUPAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

Le vicende che in questi giorni hanno riguardato i possibili effetti collaterali del vaccino AstraZeneca, fin qui utilizzato per la campagna di vaccinazione del personale scolastico, hanno ingenerato uno stato di preoccupazione e di diffuso disorientamento fra il personale stesso, sia per chi ancora attende la prima somministrazione, sia per quanti dovranno ricevere la dose di richiamo. Al fine di evitare che ciò possa ripercuotersi negativamente sugli esiti di una campagna vaccinale per la quale le scriventi OO.SS. hanno preso positivamente atto dell’accoglimento della richiesta di riservare al settore scuola una corsia preferenziale, è indispensabile fornire precise e dettagliate informazioni sulle modalità con cui si intende d’ora in avanti procedere nella programmazione e gestione delle vaccinazioni del personale scolastico. Sarebbe pertanto opportuno un momento di confronto sull’argomento, che veda anche la partecipazione dei soggetti investiti di specifiche competenze tecnico-scientifiche. Si chiede per questo la convocazione di un incontro, sottolineandone il carattere di urgenza.

SUI CONCORSI DI BRUNETTA I M5S PRESENTANO UNA INTERROGAZIONE ALLA CAMERA

TURI: VORREBBERO PRENOTARE POSTI, LASCIANDOLI IN SOSPESO, MENTRE CI SONO 200 MILA PRECARI. GUARDARE ALLA REALTÀ SIGNIFICA SUPERARE LE POSIZIONI PREGIUDIZIALI ED IDEOLOGICHE

E’ veramente singolare vedere come una forza politica si faccia interprete delle preoccupazioni dei candidati ai concorsi, che il ministro Brunetta, a giusta ragione, ha cambiato per dare le risposte di interesse pubblico e non privato in base ad un accordo con il sindacato – osserva il segretario generale della Uil Scuola in merito all’interrogazione promossa dai deputati M5S in Commissione Cultura. Il ministro Brunetta - a cui non abbiamo mai risparmiato critiche, commenta Turi - ha il coraggio di invertire la narrazione e dice in chiaro che una prova preselettiva a crocette che ammette ad un concorso che magari dura anni, nella maggiore parte delle volte è completamente stravolto dalla magistratura è un errore e che bisogna cambiare. Il merito è ben altra cosa. Avere un curriculum, fatto di titoli certificati e di esperienze lavorative, non è di per sé prova di merito? O è merito superare quiz a crocette che lasciano il tempo che trovano? La scuola ha sue peculiarità: tutti concordano sul fatto di essere tutti in classe. Ma si decide di farlo con contratti a tempo di natura temporanea, di un anno.  Si crea un precariato che non è limitato ad un solo anno di servizio, ma a decenni. Intere generazioni in attesa, magari quelle stesse che si stanno laureando e che pretendono anche legittimamente, di prenotare un posto nella scuola, senza voler attendere nel turn over che ci sarà nei prossimi anni. La politica, o certa politica invece di dare risposte alle situazioni esistenti, si divide tra coloro che vorrebbero perpetrare la giustizia assunzionale, piuttosto che rispondere alle istanze di carattere pubblico immediato, senza pensare ai danni dovuti alla mancanza di decisioni operative che portano ai danni del precariato. Alla scuola, alle generazioni di alunne ed alunni che ne hanno avuto il disagio profondo di due anni di scuola in pandemia, ne aggiungiamo, magari altri due, tre per svolgere un concorso che dovrebbe selezionare il merito. Si lascia in colpevole attesa, sia chi aspira ad un posto, sia chi lo sta già svolgendo con un regolare contratto a tempo. Nessuno ci potrà mai convincere che un docente che cambia scuola e classe tutti gli anni per sopperire alla mancanza di un reclutamento stabile sia giustificabile e sia tollerabile.  Lo stato è mancato e se continua a farlo non svolge la sua mission. Bene fa Brunetta e dire ciò che molti pensano e che la narrazione orientata al politicamente corretto sta imponendo come un dogma che sta portando il paese in un degrado continuo. Ciò che non è tollerabile è la prenotazione di un posto da lasciare vuoto come quello su un aereo e pensare anche che la compagnia dia anche profitti. Ciò che serve è una programmazione sul reclutamento in base al turn over e sulla base della realtà. Guardare alla realtà significa superare le posizioni pregiudiziali ed ideologiche.   Il metodo Brunetta è da condividere, con le dovute differenze e specificazioni, anche nella scuola altrimenti il prossimo anno si aprirà con un esercito di precari che saranno reclutati a dicembre per buona pace di tutti coloro che volevano recuperare una decina di giorni a giugno.

CONTRATTI DI SUPPLENZA BREVE A COPERTURA DEI POSTI LASCIATI LIBERI DAI LAVORATORI FRAGILI ALLA LUCE DEL NUOVO “DECRETO SOSTEGNI”

INDICAZIONI ALLE SCUOLE PER GESTIRE LE SUPPLENZE BREVI. IN ALLEGATO LA NOTA DEL MINISTERO

Con nota n.7863 del 1° aprile, in allegato, il Mi dà indicazioni alle scuole su come procedere con i contratti di supplenza breve a copertura dei posti lasciati liberi dai lavoratori fragili alla luce del nuovo "Decreto sostegni".Il c.d. "Decreto sostegni" ha infatti prorogato, dal 1° marzo al 30 giugno, la possibilità, per il lavoratore fragile che rientra nelle categorie indicate nello stesso decreto (personale disabile grave, immunodepresso, con gravi patologie o che sta svolgendo terapie salvavita) di svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile o laddove ciò non sia possibile di assentarsi dal lavoro senza nessuna decurtazione dello stipendio e del periodo di comporto della malattia.  A tal fine il Ministero comunica:
 
-    che verrà nuovamente attivata sul SIDI l'apposita funzione per la registrazione dei contratti di sostituzione che prevede la tipologia di contratto N19 con apposizione del flag "su lavoratore fragile", in modo da consentire anche un monitoraggio della spesa.
-    che la sostituzione del personale scolastico fragile che svolge la prestazione lavorativa in modalità agile può essere effettuata solo nei casi in cui sia necessaria per l'erogazione del servizio scolastico.
-    che sarà conseguentemente prorogata fino al 30 giugno 2021 la rilevazione di cui all'avviso SIDI del 4 marzo 2021, dal titolo "Rilascio Funzioni - Rilevazione contratti di supplenza breve e saltuaria in sostituzione di lavoratore fragile".

TFA SOSTEGNO IV CICLO. CORSO DI PREPARAZIONE

PER IL SUPERAMENTO DELLE PROVE PREVISTE DAL BANDO DI CONCORSO TFA SOSTEGNO 2021. IN ALLEGATO LA LOCANDINA CON IL LINK PER REGISTRARSI

anche quì LINK REGISTRAZIONE

PETIZIONE A DIFESA DEI DIRITTI DELLE DONNE

NO A FINALE CHAMPIONS LEAGUE IN TURCHIA. INIZIATIVA DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA UIL PIERPAOLO BOMBARDIERI

Carissimi,
come sapete qualche giorno fa la Turchia si è ritirata dalla “Convenzione di Istanbul”, un Trattato sottoscritto da 34 paesi allo scopo di prevenire la violenza contro le donne. Si tratta di un attacco durissimo ai diritti universali delle donne. La Turchia è anche il Paese che ospiterà la finale di Champions League 2021 prevista allo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul, abbiamo scritto all’UEFA per chiedere la modifica della sede. Una proposta, la nostra, che non beneficia di una tempistica favorevole trattandosi del prossimo 29 maggio, ma che assume una dirompente potenzialità simbolica. Ecco perché dovremo riuscire a fare più “rumore” possibile, raccogliendo il maggior numero di adesioni. Il calcio è un palcoscenico globale che amplifica i messaggi e raggiunge luoghi, culture e generazioni. Non possiamo rimanere in silenzio. Aderiamo e condividiamo ovunque la nostra iniziativa, affinché arrivi in modo forte la voce contro qualsiasi violenza di genere. Firmiamo la petizione, al seguente link: Firma la petizione per spostare la finale di Champions League 2021 da Istanbul! (uil.it)
Cordiali saluti.
(PierPaolo Bombardieri)

GRADUATORIE D'ISTITUTO TERZA FASCIA ATA. AGGIORNAMENTI. BANDO 24 MESI

 

PERSONALE ATA 24 MESI E TERZA FASCIA DI ISTITUTO. IN ALLEGATO IL BANDO 24 MESI: LE DOMANDE DAL 23 APRILE. IN ALLEGATO LE FAQ AGGIORNATE PER LA TERZA FASCIA INSIEME ALLA SCHEDA UIL SCUOLA

Il Ministero ha chiarito che:

"Si precisa, altresì, che chi ha presentato istanza di depennamento dalle graduatorie di cui all'art. 554 del decreto legislativo n. 297/1994 per iscriversi nelle graduatorie di istituto di terza fascia di diversa provincia, potrà presentare domanda di inclusione nelle corrispondenti graduatorie per soli titoli della nuova provincia, solo successivamente alla pubblicazione definitiva delle graduatorie di istituto di terza fascia. Anche gli aspiranti con almeno 24 mesi di servizio inseriti in graduatoria di III fascia di una provincia per chiedere l'inserimento nella graduatoria dei 24 mesi di altra provincia devono innanzitutto aver richiesto l'inserimento nelle graduatorie di III fascia della nuova provincia. Successivamente alla pubblicazione delle graduatorie definitive della III fascia di istituto potranno richiedere l'inserimento nella graduatoria di cui all'art.554 del D.Lgs 297/1994. Pertanto,l'inserimento nella graduatoria dei 24 mesi della nuova provincia potrà essere effettuato il prossimo anno. Si segnala infine che non possono presentare domanda di inclusione nelle graduatorie per soli titoli per l'a.s. 2021-2022 dell'attuale provincia i candidati inseriti nella terza fascia di una provincia che presentano domanda di inserimento nelle graduatorie di terza fascia di un provincia diversa".

MOBILTA' PEROSNALE DOCENTE E ATA PER L'A.S. 2021/22

UNA NOTIZIA A CIEL SERENO. DOPO AVERE ATTESO TANTO IL MINISTERO HA LASCIATO LE COSE COME STANNO CON BUONA PACE PER TUTTI QUEI DOCENTI CON IL VINCOLO QUINQUENNALE.  IN ALLEGATO ORDINANZA E NOTA DI ACCOMPAGNAMENTO. DATE DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE.

- personale docente: dal 29 marzo 2021 al 13 aprile 
- personale educativo: dal 15 aprile 2021 al 5 maggio 2021
- personale Ata: dal 29 marzo 2021 al 15 aprile 2021
- IRC (procedura non informatizzata): dal 31 marzo 2021 al 26 aprile 2021
 
Presto maggiori dettagli e scheda uil scuola

TURI: DEBITO BUONO? USIAMOLO PER LA SCUOLA

PER TORNARE IN PRESENZA SERVONO MISURE STRAORDINARIE: MESSA IN SICUREZZA E STABILITÀ DEL LAVORO

Scongiurare la Dad per un nuovo anno scolastico, garantire le lezioni in presenza e la regolare apertura delle scuole a settembre: lo ha ribadito il premier Draghi dopo l’ultimo Consiglio Ue e lo ha riaffermato Gentiloni per il quale è “sostenibile il debito buoni per ricerca, scuola, università”. Ora la precedenza ce l’hanno gli studenti che si vorrebbero mettere al centro, ma solo a chiacchiere, sacrificati al solito balletto che impedisce loro la legittima continuità didattica. Se davvero si vuole scegliere la scuola in presenza -sottolinea il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi -  il Governo faccia presto e ci convochi per fare in modo che la scuola si apra per tutti dopo Pasqua e  abbia le condizioni per essere tale anche il prossimo anno. Tornare alla scuola in presenza, con i docenti al loro posto è l’obiettivo da perseguire. Per farlo serve un provvedimento di emergenza – osserva Turi – è un obiettivo che non si può pensare di cogliere con i percorsi ordinari.  La ragione è chiara: ancora oggi, in piena emergenza, diventata condizione da risolvere, sentiamo dire

Leggi tutto...

COMPILAZIONE DOMANDA III FASCIA ATA – CHIARIMENTI UIL SCUOLA

IN ALLEGATO LE FAQ UIL SCUOLA

Graduatorie di istituto personale ATA Le prime Faq a cura della UIL Scuola.

BANDO BORSA DI STUDIO INPS INSIEME

INSERIMENTO DOMANDA DIRETTAMENTE DAL SITO INPS: DALLE ORE 12:00 DEL 23 MARZO 2021 ALLE ORE 12:00 DEL 13 APRILE 2021. IN ALLEGATO LA GUIDA

Comunichiamo che è stato pubblicato il Bando Estate INPSieme 2021, dove trovare tutte le indicazioni tramite le quali è possibile presentare la propria richiesta per la borsa di studio Estate INPSieme 2021. inserimento domanda direttamente dal sito inps: dalle ore 12:00 del 23 marzo 2021 alle ore 12:00 del 13 aprile 2021. Le graduatorie verranno pubblicate da INPS entro il 30 Aprile 2021. Se sei vincitore, dovrai caricare la documentazione relativa al viaggio scelto entro il 17 maggio 2021

Pertanto, si acceda al proprio profilo INPS ricordandosi di:

1) Avere il PIN Dispositivo

2) Avere l'ISEE aggiornata durante quest'anno 2021

3) Completare la domanda ricordandosi di confermare i passaggi di volta in volta. Si rammenta che per più fratelli è necessario presentare una domanda per ciascuno.

4) sarà poi consigliabile orientare la propria preferenza per la destinazione in modo da garantirsi il posto nel caso di vittoria.

DOMANDE TERZA FASCIA ATA A DESTRA IL MODULO DI PRENOTAZIONE DELLA CONSULENZA A DISTANZA PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA CON LA SCELTA DELLA SEDE DI ZONA

GLI ISCRITTI UIL SCUOLA POTRANNO EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE NEL LINK IN ALTO A DESTRA SCEGLIENDO LA SEDE DI ZONA PIU' COMODA (FROSINONE, CASSINO, SORA ANAGNI-FIUGGI). GLI APPUNTAMENTI AVRANNO INIZIO DA GIOVEDI'  25 MARZO. PER LE RESTRIZIONI DOVUTE ALL'EMEGENZA DA COVID 19 LA CONSULENZA SARA EFFETTUATA ESCLUSIVAMENTE CON MODALITA' A DISTANZA. PER COLORO CHE SI FARANNO SUPPORTARE SUL SISTEMA NELLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA VA COMPILATO UN MODELLO DI LIBERATORIA (IN ALLEGATO) CON INDICAZIONE DEL DOCUMENTO DI IDENTITA'.  IN ALLEGATO ANCHE UNA SCHEDA UIL SCUOLA CHE SPIEGA SINTETICAMENTE QUANTO PREVISTO NELL'ORDINANZA

Il servizio di consulenza è effettuato GRATUITAMENTE per gli iscritti uil scuola e i figli degli iscritti. Offriremo consulenza anche al personale in servizio che intende iscriversi (in allegato il modello di delega editabile) e SEMPRE GRATUITAMENTE a coloro che sono disoccupati PRECISANDO CHE HANNO PRIORITA' ASSOLUTA SEMPRE E COMUNQUE GLI ISCRITTI UIL SCUOLA IN SERVIZIO. PER TALE RAGIONE E CONSIDERATA LA MOLE DI DOMANDE CHE SI PREVEDONO NON POTRA' ESSERE GARANTITA A TUTTI GLI ALTRI CHE SI PRENOTANO LA CONSULENZA.

ANCHE QUI'    LINK MODULO DI PRENOTAZIONE

PERSONALE IN QUARANTENA E LAVORATORI FRAGILI. DISPOSIZIONI VIGENTI

IN ALLEGATO LA SCHEDA UIL SCUOLA

in allegato la scheda UIL Scuola, aggiornata alle ultime novità introdotte dal decreto-legge Sostegni, che riepiloga le disposizioni vigenti per il personale posto in quarantena o dichiarato fragile.

GPS: IMPORTANTE VITTORIA DELLA UIL SCUOLA DI FROSINONE

SI AL SOCCORSO ISTRUTTORIO NELLE GPS PER MANCATA INDICAZIONE DEI TITOLI DI SERVIZIO IN DOMANDA. IN ALLEGATO IL TESTO DELLA SENTENZA E LA NOTA UIL SCUOLA

La UIL Scuola di Frosinone patrocinata dall’avvocato Paola Cerrito ha ottenuto un’importante sentenza dal Tribunale di Frosinone, Sezione Lavoro, che ha accertato e dichiarato il diritto di una docente, che non aveva indicato nella domanda di inclusione nelle GPS i suoi titoli di servizio, alla valutazione dei suddetti servizi nelle GPS stesse ed ha ordinato all’Amministrazione di provvedere a detta valutazione. Il Giudice del Lavoro nella suddetta significativa decisione ha sottolineato che i titoli di servizio non correttamente inseriti in domanda ( non importa se per un errore imputabile alla ricorrente ovvero al sistema informatico) devono essere valutati dall’Amministrazione in favore della ricorrente che, peraltro, aveva fatto formale reclamo alla mancata valutazione dei suddetti titoli (titoli di servizio già valutati negli anni precedenti).  Il Giudice del Lavoro quindi ha ritenuto illegittima la condotta del Ministero che non ha svolto alcun controllo o verifica sulla documentazione presentata , come invece avrebbe dovuto, e ciò nemmeno a seguito della segnalazione fatta dalla ricorrente, né ha attivato il meccanismo di soccorso istruttorio di cui all’art. 6 comma 1 lettera b della Legge 241 del 1990 chiedendo alla candidata di rettificare le dichiarazioni erronee o incomplete rese, per consentirle di riconoscere correttamente il punteggio attribuibile in ragione di quanto già riconosciuto con le precedenti graduatorie.  In sostanza secondo quanto stabilito dal Giudice del Lavoro di Frosinone l’Amministrazione in virtù della richiamata disciplina di settore ha un preciso obbligo di verificare la correttezza delle domande di inserimento nelle graduatorie, anche rettificando i punteggi assegnati con il sistema informatico, e deve attivarsi per mezzo del soccorso istruttorio ove siano riscontrati meri errori materiali, agevolmente desumibili dai documenti già in possesso e già conosciuti dall’Amministrazione stessa. 

ASSENZA VACCINO SARA' GIUSTIFICATA

APPROVATA NEL DECRETO LA NORMA, CHIESTA A GRAN VOCE DALLA UIL SCUOLA (in allegato la richiesta fatta a suo tempo), DI CONSIDERARE L'ASSENZA PER IL VACCINO GIUSTIFICATA

Il decreto prevede, per una migliore gestione dell’emergenza e a tutela dei diritti dei lavoratori, che l’assenza dal lavoro del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19 sia considerata giustificata: non determinerà alcuna decurtazione del trattamento economico, né fondamentale né accessorio. Sarà cura della Uil Scuola premere perchè la norma diventi retroattiva per coloro che hanno già fatto la prima dose di vaccino.

AGGIORNAMENTO GRADUATORIE DI ISTITUTO TERZA FASCIA PERSONALE ATA. LE DOMANDE DAL 22 MARZO AL 22 APRILE

SU QUESTO SITO PRESTO VERRANNO FORNITE TUTTE LE INDICAZIONI E LE MODALITA' PER IL SUPPORTO AGLI ISCRITTI UIL SCUOLA

Giovedì 18 aprile 2021, si è tenuta tra sindacati e Ministero dell'Istruzione una video conferenza per illustrare la piattaforma telematica attraverso la quale si potrà confermare/aggiornare/inserirsi ex novo nelle graduatorie di istituto di terza fascia del personale ATA, valevoli per il triennio 2021/2024. Per il Ministero erano presenti il Dott. Filippo Serra e la Dott.ssa Valentina Alonso. Confermata la data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale il 19 marzo - l'avvio delle procedure previsto per lunedì 22 marzo con scadenza il 22 aprile 2021.

-  le domande di inserimento, di conferma, di aggiornamento e di depennamento devono essere presentate, a pena di esclusione, unicamente in modalità telematica attraverso l'applicazione POLIS, previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un'utenza valida per l'accesso ai servizi presenti nell'area riservata del Ministero dell'Istruzione con l'abilitazione specifica al servizio "Istanze on Line (POLIS)", purché tali credenziali siano state rilasciate entro il 28 febbraio 2021;

- la domanda di inserimento o di conferma/aggiornamento deve essere prodotta per la stessa ed unica provincia;

- è possibile indicare sino a un massimo di 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide per tutti i profili professionali cui l'interessato ha titolo. Nel limite delle trenta istituzioni scolastiche, dovrà essere inclusa l'istituzione scolastica destinataria dell'istanza;

- agli aspiranti che presentino domanda di conferma per il/i medesimo/i profilo/i professionale/i per la medesima o diversa provincia, sarà assegnato il punteggio con cui figurano nelle graduatorie di terza fascia del precedente triennio sulla base dei titoli presentati o il punteggio eventualmente rettificato a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche competenti;

- chi si iscrive per la prima volta nelle graduatorie di istituto dovrà invece specificare il profilo professionale, i titoli di accesso al profilo richiesto, eventuali titoli di cultura e servizio valutabili ai sensi della tabella annessa al decreto, eventuali titoli di preferenza, nonché i titoli di accesso.

Leggi tutto...

TURI: INVECE DI FINIRE DOPO, INIZIARE PRIMA. TUTTI A SCUOLA IL 1 SETTEMBRE

INVECE DI CONTINUARE UNA POLEMICA PRETESTUOSA SUL PROLUNGAMENTO DELL'ANNO SCOLASTICO DEL TUTTO IMPROBABILE E DIVISIVO

proponiamo l’accorciamento dei tempi per aprire il prossimo anno scolastico. Si deve sapere – osserva il segretario generale della Uil Scuola – che senza interventi eccezionali e urgenti, l’anno scolastico non parte a settembre e – aggiunge – non riusciamo a capire perché opinionisti e studiosi statistici siano rassegnati al fatto che la scuola incomincia a dicembre. Ancora oggi in alcune realtà territoriali si stanno cercando docenti per una supplenza annuale, al netto degli gli errori delle GPS. Aprire le scuole il primo settembre, come nelle intenzioni del Premier, potrebbe essere possibile solo  se si procede con volontà politica alla definizione di un provvedimento strategico e innovativo: organici unitari e triennali e assunzione dei precari. Bisogna superare la logica delle contrapposizioni  corporative  che diventano élites. Le decisioni sulla scuola sono il triste risultato di questa politica ora asservita alle élites economiche. Sono i soliti noti che con i numeri vorrebbero dimostrare l’indimostrabile e con azioni di distrazioni di massa, dissuadere da investimenti nei settori pubblici e della scuola. Due casi tra tutti: i ragazzi e le ragazze italiane frequentano la scuola per periodi più lunghi dei loro coetanei europei. La mistica del rapporto docenti alunni non tiene in considerazione che l’Italia ha attuato – sola in Europa – l’integrazione dei disabili per i quali vi è un organico aggiuntivo di docenti che influisce sul rapporto totale. L’Italia ha fatto una scelta di inclusione e di civiltà.  All’estero ci sono le scuole differenziali, che peraltro sono state chiuse per i lockdown. Non sempre ciò che fanno gli altri è meglio di ciò che facciamo noi.

L’articolo del Sole 24 Ore: Un recovery plan per recuperare le ore perse in presenza http://scuola24.ilsole24ore.com/art/scuola/2021-03-13/un-recovery-plan-recuperare-ore-perse-presenza-204849.php?uuid=ADAuD4PB

COMUNICAZIONE UFFICIO LEGALE UIL SCUOLA. ELENCO VERTENZE ATTIVABILI A TUTELA DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

IN ALLEGATO TUTTI I RICORSI ATTIVABILI GRATUITAMENTE PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA. IL PERONALE INTERESSATO POTRA RIVOLGERSI DIRETTAMENTE ALL'UFFICIO LEGALE DELLA UIL SCUOLA

Il personale interessato potrà rivolgersi (per ulteriori chiarimenti e per procedere alla proposizione del ricorso) direttamente all’avvocato Paola Cerrrito, con studio in Frosinone Viale America Latina n. 34, contattandola telefonicamente al numero 335/277508, oppure via email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .    VEDI ALLEGATO

I suddetti ricorsi per gli iscritti alla UIL sono gratuiti. Solo in caso di esisto positivo del ricorso l’iscritto corrisponderà allo Studio legale un onorario corrispondente al risultato ottenuto nella misura del 10% oltre oneri fiscali di legge, come da convenzione.

IRASE: CORSO TEORICO PRATICO. UTILIZZO STRUMENTI INNOVATIVI PER L’ESAME DI STATO 2021

RISERVATO AI DS, DOCENTI DEGLI ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO, DSGA E PERSONALE DELLA SEGRETERIA. COSTO RIDOTTO PER ISCRITTI UIL SCUOLA. IN ALLEGATO LA LOCANDINA, IL MODULO DI ADESIONE E IL PATTO FORMATIVO