NOTIZIE DAL TERRITORIO

VENERDI 12 FEBBRAIO MANFESTAZIONE IN DIFESA DEI PRECARI

DALLE 12 ALLE 13 NEL PIAZZALE SOTTOSTANTE LA PREFETTURA P.ZZA VITTORIO VENETO A FROSINONE UN SIT IN DI PROTESTA. UNA DELEGAZIONE SARÀ RICEVUTA DAL PREFETTO 

12 FEBBRAIO 2016

 GIORNATA NAZIONALE DI MOBILITAZIONE

IN DIFESA DEI DIRITTI DEI PRECARI

 

Flc Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal e Gilda Unams di Frosinone hanno deciso di sostenere la giornata di mobilitazione in difesa dei diritti del precari promossa dalle rispettive OO.SS. nazionali per venerdì 12 febbraio p.v.. 

L’iniziativa nasce per la totale assenza di confronto tra il Ministero e le organizzazioni sindacali su un tema, l’annunciato bando del concorso, che non può essere affrontato ignorando la realtà di un precariato al quale la legge 107 non ha dato le risposte che il Governo aveva assunto come suo preciso impegno.

Un precariato, in particolare nella nostra provincia, costituito spesso da docenti in servizio da anni, che hanno conseguito una costosa abilitazione, conciliando a fatica il lavoro a scuola con le esigenze personali e familiari, frequentemente costretti a trasferirsi in altra regione pur di avere un contratto a tempo determinato; di docenti della scuola dell’infanzia, vincitrici di concorso e/o inserite in GAE, ingiustamente estromesse dal piano nazionale di assunzioni col pretesto di dovere attendere l’attuazione del percorso 0-6, smentito dalla legge di stabilità; di docenti cui è stata preclusa dal MIUR la possibilità di conseguire abilitazioni per TFA non attivati.

La sentenza della Corte europea del novembre 2014 ha ribadito il diritto alla stabilizzazione dei lavoratori assunti a tempo determinato per più di tre anni, ma nonostante ciò si lascia ad essi come unica opportunità quella di partecipare a un concorso in cui peraltro non viene adeguatamente riconosciuto il valore del servizio svolto.

Il concorso resta in linea di principio lo strumento da utilizzare per l’accesso al lavoro pubblico, garantendo ai concorrenti trasparenza ed equità; ma quello annunciato rischia di rivelarsi inopportuno per i modi e tempi con cui viene gestito, in un contesto di criticità non risolte, di impegni disattesi, di obiettivi mancati, di diritti negati: una situazione che rende facilmente prevedibile e inevitabile il moltiplicarsi di occasioni di contenzioso.

Flc Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal e Gilda Unams chiedono l’immediata apertura di un tavolo di confronto in cui discutere di come le procedure di reclutamento possano tenere debitamente conto dell’esigenza di valorizzare la professionalità di quanti, per anni, hanno consentito di far fronte alle ordinarie esigenze di funzionamento del sistema scolastico. Ciò può avvenire sia intervenendo sulle modalità di svolgimento delle prove concorsuali (facoltatività di alcune di esse a determinate condizioni, giusto bilanciamento nella valutazione dei titoli, ecc.), sia prevedendo un’articolazione dei piani assunzionali volta ad agevolare la stabilizzazione delle residue aree di precariato ricorrente.

Con questo obiettivo indicono per venerdì 12 febbraio nell’ambito  della  giornata  nazionale di mobilitazione del personale precario con manifestazioni davanti alle Prefetture in tutti i capoluoghi di provincia d’Italia, un sit-in di  protesta a Frosinone presso Piazza Vittorio Veneto, sottostante il palazzo della Prefettura, dalle ore 12 alle 13.

Nel corso della manifestazione una delegazione sarà ricevuta dal Prefetto al fine di rappresentare i motivi della protesta.

Si invita tutto il personale della scuola della provincia, ed in particolare il personale precario, a partecipare numerosi a tale importante appuntamento per continuare a manifestare con determinazione il fermo dissenso nei confronti di un’Amministrazione scolastica che sempre più spesso sta applicando la L. 107/2015, già in gran parte non condivisa nel merito dalla categoria,  senza alcun confronto con le OO.SS. rappresentanti del personale scolastico, pubblicando d’imperio Decreti, Circolari, Note sempre più penalizzanti e discriminanti.

Frosinone, 9 Febbraio 2016

 Flc CGIL         CISL Scuola            UIL Scuola           Snals Confsal    F.ne Gilda Unams    

 F.to E. Ghignoni   F.to M. Sorge      F.to R. Garofani    F.to P.Ruscillo Pio        F.to A. Guida

COSTITUZIONE E LEGALITA': CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER IL PERSONALE SCOLASTICO

IL CORSO E' GRATUITO CON RILASCIO DI ATTESTATO, SUDDIVISO IN 5 MODULI E APERTO ALLE SCUOLE E AI DOCENTI DELLA NOSTRA PROVINCIA. IN ALLEGATO LA LETTERA DI PRESENTAZIONE E LA SCHEDA DI ADESIONE

Il corso è organizzato insieme al CPIA 10 di Frosinone, con il patrocinio della Provincia di Frosinone, e con la partecipazione di UNICAS, Ministero della Giustizia, Associazione Magistrati, Guardia di Finanza, Polizia di Stato e Associazioni Culturali e di Promozione Sociale del territorio. Il percorso di approfondimento sui temi è organizzato in cinque moduli che si svolgeranno secondo il seguente calendario:
1. Modulo I: “La Costituzione italiana tra reale applicazione e riforma del sistema” – 22/02/2016
2. Modulo II: “Legalità e Cittadinanza” – 14/03/2016
3. Modulo III: “Costituzione italiana, scuola e modelli di insegnamento” – 30/03/2016
4. Modulo IV: “Legalità, Ambiente, Territorio e Partecipazione” – 04/04/2016
5. Modulo V: “Costituzione e Legalità nelle scuole” – 14/04/2016

ATA: I SINDACATI SCUOLA RILANCIANO LA MOBILITAZIONE

PER DARE RICONOSCIMENTO E VALORE AL LAVORO DEL PERSONALE ATA

Gli impegni assunti, lo scorso 22 ottobre, dai rappresentanti del MIUR non sono stati rispettati: DSGA, Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Collaboratori Scolastici non possono più attendere. A sostegno di una vertenza che occorre rilanciare con forza saranno convocate nella giornata di venerdì 19 febbraio assemblee in orario di servizio del personale ATA in tutte le scuole d’Italia, come primo avvio di una campagna di mobilitazione aperta a ulteriori e più incisive azioni di lotta. FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS-Confsal e GILDA-Unams, ritengono necessario riprendere una fase di mobilitazione che - insieme alla rivendicazione di un rinnovo contrattuale non più rinviabile per l’intero comparto scuola - evidenzi in modo specifico gli obiettivi che assumono per l’area del personale ATA un carattere di assoluta e specifica urgenza.

Leggi tutto...

INTERVISTA A G. D'APRILE SEGRETARIO UIL SCUOLA SUI TEMI CALDI DELLA SCUOLA

CHIAMATA DIRETTA DEGLI INSEGNANTI DA PARTE DEI DS NEGLI AMBITI TERRITORIALI, LA MOBILITA', LA QUESTIONE DEI SOPRANNUMERARI, IL CONCORSO A CATTEDRA

Dopo la stesura dell'ipotesi di contratto per la mobilità 2016/17, ci si concentrerà sulle regole per la "chiamata diretta" dei docenti negli ambiti territoriali. Qual è la vostra proposta in merito?

La Legge 107/15 come tutti sanno prevede l’attivazione degli ambiti territoriali. Sin dall’inizio della trattativa, attraverso un lavoro sinergico dell’intera organizzazione, abbiamo cercato di tenere separato il contratto sulla mobilità dalla “chiamata diretta” da parte dei Dirigenti Scolastici. Nell’accordo politico sottoscritto in data 25 gennaio 2015 abbiamo stabilito che l’assegnazione alle scuole dei docenti titolari di ambito sarà regolata da apposita sequenza contrattuale, da adottarsi entro 30 giorni dalla stipula del CCNI sulla mobilità, che ne definirà procedure e modalità.

Leggi tutto...

VACANZE STUDIO LINGUA INGLESE: SCONTO PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA

L'INIZIATIVA FRUTTO DI UNA COLLABORAZIONE IRASE NAZIONALE E ACLE

A seguito di una collaborazione tra Irase nazionale  e ACLE - Associazione Culturale Linguistica Educational,  proponiamo  per gli iscritti alla UIL Scuola  uno sconto del 10% sul costo corso in vacanza di studio della lingua inglese full immersion  in Italia per ragazzi dai 7 ai 15 anni, da effettuarsi nel periodo di giugno – luglio 2016 Ulteriori 30 euro di sconto per le iscrizioni pervenute entro il 27 marzo. Nella nota in allegato tutti i chiarimenti  e la dichiarazione di iscritto alla UIL Scuola da trasmettere all’associazione, insieme alla domanda di iscrizione ai corsi. L’apprendimento dell’inglese  è tema di grandissima attualità e la possibilità di avere concretamente benefici per l’iscrizione alla UIL Scuola  anche in questo ambito costituisce un aspetto di qualificazione dei servizi per gli iscritti e le famiglie. Per ulteriori informazioni è possibile contattare ACLE staff  al numero verde 800.59.88.80 Associazione Culturale Linguistica Educational Via  Roma, 54 - 18038 San Remo (IM)

12 FEBBRAIO GIORNATA DI MOBILITAZIONE IN DIFESA DEI DIRITTI DEI PRECARI

INIZIATIVA UNITARIA DAVANTI ALLE PREFETTURE DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA. IN ALLEGATO IL VOLANTINO CON LE RAGIONI DELL'INIZIATIVA

Attachments:
File
Download this file (PRECARI_12FEBBRAIO2016-b.pdf)PRECARI_12FEBBRAIO2016-b.pdf

CONCORSO 2016: GLI INTERVENTI FORMATIVI DI UIL SCUOLA E IRASE

IN ATTESA DELL'EMANAZIONE DEL BANDO

I.R.A.S.E.  Frosinone in vista della prossima emanazione del bando di concorso per docenti predisporrà, in collaborazione con la Segreteria provinciale UIL Scuola, un modello di intervento formativo rivolto agli interessati a ricoprire il ruolo di docente. L’intero percorso sarà suddiviso in due fasi:                          Fase 1 propedeutica:
presentazione del percorso formativo, gratuito e riservato agli iscritti UIL Scuola, con raccolta delle adesioni e distribuzione di materiale documentario di IRASE Nazionale, integrabile, eventualmente, con materiali elaborati anche a livello territoriale. Realizzazione di incontri sulle macroaree indicate dal percorso formativo (incontri gratuiti). Il percorso sarà certificato.                            Fase 2 attiva:                                                                                            immediatamente dopo l’emanazione del bando verranno attivati i percorsi in presenza, a pagamento, con costo differenziato per gli iscritti Uil Scuola e non iscritti, utilizzando propri esperti e/o esperti nazionali. Il tetto massimo dei costi sarà comunicato all’emanazione del Bando.

Inoltre I.R.A.S.E. Nazionale metterà a disposizione di tutti, a costi differenziati per gli iscritti Uil Scuola e non iscritti, la formazione online tramite la propria piattaforma che prevedrà un’apposita sezione di domande a risposta aperta che comprenderanno anche quelle in Lingua Inglese. Seguiranno ulteriori informazioni.

COMPONENTI ESTERNI DEI COMITATI DI VALUTAZIONE INDIVIDUATI DALL'USR DEL LAZIO

IN ALLEGATO I FILE
per opportuna utilità e conoscenza  pubblichiamo il decreto con relativo allegato inerente icomponenti esterni dei Comitati di Valutazione individuati dall'USR del  Lazio

NON CONFONDIAMO IL CONTRATTO SULLA MOBILITA' CON LA CHIAMATA DIRETTA DEI DIRIGENTI SCOLASTICI

INTERVISTA A PINO TURI SU TECNICA DELLA SCUOLA. IN ALLEGATO IL PDF DELL'INTERVISTA

Si allunga di giorno in giorno la striscia di polemiche sul contratto sulla mobilità.  Ogni categoria di docenti - neo-assunti, di ruolo, soprannumerari e via dicendo - palesa motivi di dissenso. D'altro canto, però, la norma che introduce gli albi territoriali, dentro i quali si muoveranno già da settembre tanti docenti trasferiti, è stata approvata con la la Legge 107. Così, per i sindacati della scuola mai come quest'anno sarà difficile portare a "casa" dei risultati che soddisfino tutta la platea di insegnanti. Ne abbiamo parlato con uno dei sindacalisti,   Pino Turi, segretario generale Uil Scuola , che stanno conducendo la difficile trattativa al ministero dell'Istruzione.  Turi, a che punto è l’accordo Miur-sindacati per arrivare a sottoscrivere il contratto sulla mobilità? Si sta lavorando all’articolato finale: stiamo verificando le diverse situazioni, per garantire più diritti a tutto il personale.

Leggi tutto...

L'AGGIORNAMENTO DELLE ATTUALI GAE PROROGATO DI UN ANNO

MILLEPROROGHE: EMENDAMENTO APPROVATO IN COMMISSIONE

l'aggiornamento slitta di un anno. Invece che nel 2017/18 le GAE si aggiornano nel 2018/19 e avranno validità per il triennio successivo. Le graduatorie d'istituto di prima fascia, che sono la diretta emanazione delle GAE, si aggiornano l'anno successivo, mentre le graduatorie di II e III fascia, non avendo legami diretti con le GAE, seguono la scadenza naturale. La proroga di un anno delle GAE potrebbe essere connessa alle immissioni in ruolo, nel prossimo triennio, senza che vi siano spostamenti di province o aggiornamenti di punteggio, che potrebbero in qualche modo intralciare la realizzazione delle assunzioni su posti vacanti, da attuare, come previsto dalla legge, in parallelo ai prossimi vincitori del concorso a cattedra. L'emendamento approvato:   Dopo il comma 10, aggiungere il seguente:   10- bis . Il termine per l'aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento di cui all'articolo 1, comma 605, lettera   c) , della legge 27 dicembre 2006, n. 296, già aggiornate per il triennio 2014/2017, è prorogato all'anno scolastico 2018/2019 per il triennio successivo. Conseguentemente, le prime fasce delle graduatorie di istituto di cui all'articolo 5, comma 5, del regolamento di cui al decreto del Ministro della pubblica istruzione 13 giugno 2007, n. 131, per il conferimento delle supplenze ai sensi dell'articolo 4, comma 5, della legge 3 maggio 1999, n. 124, sono aggiornate a decorrere dall'anno scolastico 2019/2020. Restano fermi i termini per l'aggiornamento delle graduatorie di istituto di seconda e di terza fascia.   1. 82.   Malpezzi, Coscia, Bonaccorsi, Ascani, Blazina, Bossa, Carocci, Coccia, Crimì, Dallai, D'Ottavio, Ghizzoni, Malisani, Manzi, Narduolo, Pes, Rocchi, Sgambato, Ventricelli, Rampi.

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: CENTRALE IL RUOLO DELL'ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE

IL REPORT DELL'INCONTRO DELLE PARTI SOCIALI CON IL SOTTOSEGRETARIO TOCCAFONDI

I  tempi strettissimi con cui le scuole hanno dovuto affrontare la novità ha favorito l'acquisto di pacchetti "tutto compreso"  presso soggetti esterni. Un fenomeno che per la Uil scuola va circoscritto tramite formazione mirata e attività di supporto costante, per evitare di portare fuori dalle scuole risorse del sistema dell'istruzione. Gli aspetti della legge 107 che collegano l'istruzione e la formazione con il lavoro sono stati al centro del secondo incontro chiesto dalle organizzazioni sindacali con il sottosegretario Toccafondi.  L'amministrazione ha fornito chiarimenti sulle misure di accompagnamento, tra cui, nell'immediato, la valutazione in seno agli esami di stato,  l'implementazione del registro nazionale delle imprese, la definizione di convenzioni quadro nazionali, la carta dei diritti e dei doveri degli studenti.

Leggi tutto...

STUDIO E LAVORO: STUDENTI ITALIANI DA RECORD

DOPO L'ERASMUS IL 51% RICEVA L'OFFERTA DI LAVORO DALL'IMPRESA CHE LO HA OSPITATO. LA MEDIA UE È DEL 30%. il link di un articolo di Severgnini sul corriere

Turi: E’ forse arrivato il momento che la parte migliore, politica e sociale del nostro paese,  se ne renda conto ed  esca da questa allucinazione collettiva in cui ci siamo infilati, prima che l’approccio esterofilo italico sfoci in masochismo, smantellando un sistema che, a dispetto di tutto, anche contro ogni volontà politica, alla fine dimostra la sua vitalità. Il guaio è che lo capiscono solo all’estero. Non passa giorno che sondaggi, ricerche mettono in risalto il grado di gradimento dei docenti della scuola italiana, di quelli stessi docenti tanto vituperati - insieme ai loro sindacati - dalla campagna di propaganda governativa che deve promuovere a tutti costi una riforma per riformarli.

Leggi tutto...

NEO ASSUNTI: VERIFICA DELL'INSERIMENTO DEL PROPRIO NOME PER L'ANNO DI FORMAZIONE

PUBBLICHIAMO ANCHE L'ELENCO DELLE SCUOLE POLO PER I CORSI DI FORMAZIONE PER ITALIANO E MATEMATICA

L'USR del Lazio, con nota del Direttore Generale, ha invitato tutte le scuole del Lazio alla verifica dei nominativi dei neo assunti in ogni istituto per consentire il corretto svolgimento dell'anno di prova con tutte le fasi e gli impegni connessi. Siccome si sono accavallati nominativi o scuole che ancora non hanno dato corretta comunicazione, in allegato trovate l'elenco dei nomi già acquisiti al sistema e qualora non siate presenti (attenzione solo in questo caso) sollecitate la scuola dove insegnate a fornire immediatamente il vostro nome. Tale operazione deve essere fatta dal vostro istituto entro le ore 14,00 del 5 febbraio 2016. In allegato anche la nota di riferimento a firma del Direttore Generale Gildo De Angelis.  In allegato inoltre l'elenco delle scuole polo in cui si terranno i corsi di formazione per docenti e tutor in relazione alle sole materie di italiano e matematica.

TRASFERIMENTI DEL PERSONALE: AVVIATO IL NEGOZIATO CONTRATTUALE

DELIBERA DELL'ESECUTIVO NAZIONALE E SCHEDA UIL SCUOLA SULLA MOBILITA' IN ALLEGATO. RIMANE FERMA LA QUESTIONE DELLA CHIAMATA DIRETTA CHE CI VEDE NETTAMENTE CONTRARI

SCHEDA UIL: L’accordo piega la rigidità della legge rispetto ai diritti e alle aspettative dei docenti che hanno già una sede di titolarità nella singola scuola e con questo accordo la manterranno. L’intesa ha permesso di aprire una finestra di dialogo con il ministero per mettere a punto un contratto che offra più diritti a tutto il personale - questo uno dei passaggi della relazione di Pino Turi durante l’Esecutivo Uil Scuola che si è svolto questa mattina a Roma che ha approvato l’accordo sottoscritto nei giorni scorsi. L’elemento che caratterizza questa intesa è l’aver piegato la rigidità della legge rispetto ai diritti e alle aspettative dei docenti che hanno già una sede di titolarità nella singola scuola e con questo accordo la manterranno così come elementi più favorevoli sono stati riconosciuti anche ai docenti neo immessi in ruolo. Risultato non scontato e propedeutico all’avvio della trattativa contrattuale. Contratto che si va delineando in questi giorni e che è ancora tutto da negoziare. Si tratta – ha aggiunto il segretario generale della Uil scuola – di una sequenza contrattuale che servirà anche a definire criteri e modalità di assegnazione alle scuole dei docenti titolari di ambito che, a nostro parere, devono rispettare pluralismo culturale e libertà di insegnamento. I vantaggi per i lavoratori si valuteranno solo alla fine alla stipula del contratto quando si potrà effettuare una chiara comparazione tra ciò prescrive la legge 107 e quello che prevede il contratto integrativo. Rimane ferma la questione della chiamata diretta che ci trova nettamente contrari.

UN CONCORSO ANNUNCIATO ANCORA DA METTERE A PUNTO

MOLTE LE INCONGRUENZE DALLA PROVA IN INGLESE AL MANCATO RICONOSCIMENTO DEL LAVORO

Le questioni ancora aperte legate al prossimo concorso che il ministero intende bandire  a breve sono state al centro dell’incontro che si è svolto al Miur con le organizzazioni sindacali.  Concorso finalizzato ad assumere un numero non ancora formalizzato di decenti nei prossimi tre anni,  già annunciato come imminente e che dovrebbe rappresentare  il sistema di “reclutamento ordinario “. Il confronto si è concentrato sulle incongruenze che tale procedura presenta.

Le prove di esame con due domande in lingua straniera
Per la Uil scuola sono una inaccettabile discriminazione verso coloro che nella loro vita professionale o nei percorsi formativi non si sono mai visti chiedere un tale requisito.
Il concorso deve dare pari opportunità ai concorrenti e se l’amministrazione come è giusto che sia, vuole privilegiare l’assunzione di docenti in possesso di abilità linguistiche particolari ( B2), lo può fare, inserendo l’esame in lingua straniera come prova facoltativa a cui assegnare uno specifico punteggio.  Per la UIL le regole non possono essere cambiate in corso d'opera.

Leggi tutto...

NON DIMENTICARE MAI

GIORNATA DELLA MEMORIA

Image result for foto giornata della memoria

FIMATA L'INTESA SULLE REGOLE PER LA MOBILITÀ

GLI INSEGNANTI GIÀ DI RUOLO POTRANNO SPOSTARSI SCEGLIENDO LA SCUOLA . TURI: un accordo che tutela le persone

Abbiamo sottoscritto un’intesa che rappresenta un passo avanti nella tutela dei diritti di coloro che vorranno muoversi verso una sede diversa dall’attuale e non perdere la titolarità di scuola  – spiega il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi all’indomani della firma dell’accordo sindacati Miur sulla mobilità. Un risultato affatto scontato -  sottolinea Turi -  perché abbiamo dovuto porre rimedio alle tante incongruenze previste dalla legge.   E’ stato rimosso un  vincolo ideologico presente nella legge 107, per cui tutti coloro che si spostano devono perdere la titolarità di scuola per quella di ambito, sia nella fase provinciale che in quella interprovinciale. E’ stato messo in chiaro che  il contratto integrativo definisce i criteri per i trasferimenti territoriali e professionali e non entra nel merito della scelta dei docenti da parte del dirigente scolastico che vede la nostra netta contrarietà e l’impegno per cambiare la legge, in questa parte inaccettabile. L’accordo di ieri piega la rigidità della legge rispetto ai diritti e alle aspettative dei docenti che hanno già una sede di titolarità nella singola scuola e con questo accordo la manterranno. Ogni contratto prevede una mediazione ed uno scambio – aggiunge Turi -  che in questo caso è stato spostato su  tutti i docenti sia nella fase provinciale che in quella interprovinciale, chi ha una sede non la perderà per effetto del trasferimento, sia per coloro che sono stati assunti nel piano straordinario e vedono situazioni migliorative rispetto a quelle previste dalla stessa legge 107. L’accordo prevede anche un’apposita sequenza contrattuale che rappresenta una finestra di dialogo con il Governo per definire criteri e modalità di assegnazione alle scuole dei docenti titolari di ambito che, a nostro parere,  devono rispettare pluralismo culturale e libertà di insegnamento. Nei prossimi giorni convocheremo gli organismi sindacali per la valutazione dell’accordo che deve essere trasformato in un organico articolato contrattuale. I vantaggi per i lavoratori si valuteranno solo alla fine alla stipula del contratto quando si potrà effettuare una chiara comparazione tra ciò prescrive la legge 107 e quello che prevede il contratto integrativo.

SI CERCANO SOLUZIONI ALLE INCONGRUENZE DELLA LEGGE 107 NEL MILLEPROROGHE

VA SUPERATO IL MONDO VIRTUALE IN CUI È CADUTA LA POLITICA SCOLASTICA DEL GOVERNO E TORNARE ALLA REALTÀ FATTA DI PERSONE CHE HANNO DIRITTO AD ESSERE CONSIDERATE E RAPPRESENTATE

Turi: il concorso in lingua straniera è una disparità di trattamento
Giusto l’emendamento per gli insegnanti della scuola dell’infanzia rimasti fuori dalle immissioni in ruolo, ma con certezze e senza condizionamenti. Si proceda con misure di equità anche per gli insegnanti abilitati con tre anni di servizio. Il Mille Proroghe si veste di scuola: gli atti parlamentari mostrano, nero su bianco, la ricerca legislativa di soluzioni ponte per arginare situazioni di assoluta iniquità, frutto della legge 107, approvata senza un’attenta valutazione delle conseguenza pratiche. Nell’assoluto silenzio ministeriale.

Leggi tutto...

RIFORMA DELLE CLASSI DI CONCORSO: LE PRIME INDISCREZIONI CONFERMANO QUANTO DA NOI PUBBLICATO IN BOZZA

LE CLASSI DI CONCORSO PASSANO DALLE ATTUALI 168 A 116

Le nuove classi di concorso istituite sono: A-23 "Lingua italiana per discenti di lingua straniera (alloglotti)"; A-35 "Scienze e tecnologie della calzatura e della moda"; A-36 "Scienze e tecnologia della logistica"; A-53 "Storia della musica"; A-55 "Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado"; A-57 IITecnica della danza classica"; A-58 "Tecnica della danza contemporanea"; A-59 "Tecniche di accompagnamento alla danza"; A-63 'Tecnologie musicali"; A-64 'Teoria, analisi e composizione"; A-65 "Teoria e tecnica della comunicazione" In più 2 nuove classi di concorso per ITP:      1) Laboratorio di logistica; 2) Laboratori di scienze e tecnologie della calzatura e della moda.

Musica (scuola secondaria di I e II grado): L'accesso non sarà consentito a chi è laureato in Storia dell'arte; Matematica nei licei e negli istituti tecnici: aperta agli ingegneri; Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado: Accesso aperto ai laureati in architettura (vecchio e nuovo ordinamento), disegno industriale, storia e conservazione dei beni architettonici e qualsiasi diploma di accademia delle belle arti, ma non ai "musicologi"; Disegno e storia dell'arte negli istituti di II grado: D'ora in poi escluso ai musicologi, ma aperto invece, tra gli altri, agli architetti, agli storici dell'arte o a chi ha è laureato in conservazione dei beni culturali; Lingua inglese e seconda lingua comunitaria. Accesso consentito a tutti i laureati vecchio ordinamento in lingue, con le relative specializzazioni, a patto di aver seguito un corso in lingua e purché il piano degli studi abbia compreso un corso annuale di linguistica generale. Potranno accedere all'insegnamento molti laureati in discipline umanistiche, ma sono state tagliate fuori lauree come scienze delle religioni, archeologia e storia dell'arte; Matematica e Scienze scuola secondaria di I grado. Accesso consentito, per la prima volta, anche ai laureati in Ingegneria. Eliminata dall'accesso laurea in Scienze forestali.

MOBILITÀ: LE TRATTATIVE RIPRENDERANNO IL 25 GENNAIO

FASE DI STALLO SUI TRASFERIMENTI INTERPROVINCIALI E LA QUESTIONE DEGLI AMBITI. DOPO LA RICHESTA DI UNA PROPOSTA SCRITTA DA PARTE DEI SINDACATI SI È FISSATO IL NUOVO INCONTRO

Sulle prime due fasi (comunale e provinciale) ci dovrebbe essere accordo per garantire le vecchie regole, ossia trasferimento su scuola, che diventa di titolarità. Il problema si concentra invece nella III fase, quella dei trasferimenti interprovinciali. Qui si era arenata la trattativa il 12 gennaio, cui aveva fatto seguito un incontro politico con il Sottosegretario Faraone, da qui è ripresa ieri con una proposta Miur ritenuta non accettabile dai sindacati. Nel pomeriggio poi i sindacati hanno richiesto al Miur di leggere il testo scritto della proposta, in modo da poterla valutare nel merito, aprendosi quindi ad un nuovo confronto, avvenuto nella tarda serata di ieri. Adesso il 25 Gennaio si risiederanno al tavolo Governo e sindacati con l'auspicio di una modifica della poposta.

DAL GLORIOSO CNPI AL MODESTO CSPI

NON C'E' SOLO UNA "S" A FARE LA DIFFERENZA CAMBIA LA FUNZIONE: DA ORGANO DI GARANZIA AD ORGANO DI SUPPORTO

Strumentali le polemiche sollevate dalla Anp: l’attuale consiglio non svolge azione di rappresentanza del personale  che resta legittimata dalla legge sulla rappresentanza sindacale e dal contratto. E’ notizia di questi giorni l’insediamento del CSPI, il Consiglio Scolastico della Pubblica Istruzione, che taluni hanno definito  il “Parlamentino dell’istruzione”,  pronto a dare i propri pareri, a partire dal prossimo bando di concorso per l’assunzione dei docenti che,  oltre ad essere annunciato come imminente,  è atteso da diverse migliaia di docenti rimasti fuori dal piano straordinario di assunzioni della legge 107/2015. L’insediamento del  Consiglio rappresenta un elemento di per sé positivo, in quanto introduce nel sistema un organismo che nella sua funzione di supporto alle decisioni del ministro, apre uno squarcio di riflessione, totalmente assente in questa fase di governo della scuola pubblica italiana.

Leggi tutto...

CORSO GRATUITO PER NEO ASSUNTI IN RUOLO

II° INCONTRO

- Il portfolio del docente

– Il bilancio delle competenze 

- Il ruolo del tutor

MARTEDI' 26 GENNAIO 2016 dalle ore 15,00 alle ore 18,00 Aula Magna I.I.S. "A.Volta"

Viale Roma, snc 03100 Frosinone

L’adesione all’iniziativa è gratuita e si configura come attività di aggiornamento.
E’ previsto l’esonero dal servizio ai sensi degli artt. 64 e 67 del CCNL 2006/09.
Verrà rilasciato attestato di partecipazione

RAPPORTO ARAN SULLE RETRIBUZIONI: PER DOCENTI E ATA UNA PERDITA CONSIDEREVOLE DEL POTERE DI ACQUISTO

IL RAPPORTO IN ALLEGATO È SEMESTRALE ED È STATO REDATTO A DICEMBRE 2015

La percentuale di inflazione dal 2008 ad oggi è stata pari al 13,6% , ma gli aumenti contributivi dei dipendenti pubblici sono stati inferiori, in quanto solo del 9,5%; una differenza percentuale di oltre 4 punti. In busta paga, docenti e Personale ATA perdono circa 80 euro mensili: nel prossimo rinnovo contrattuale si dovrebbe recuperare la perdita, in realtà però si prevede un incremento retributivo di soli 5 euro.

LEGGERE LA RIFORMA SOSTENERE I DIRITTI

LA SCHEDA DI ANALISI DEI PROVVEDIMENTI DEL GOVERNO A CURA DELLA UIL SCUOLA

A seguito di numerose richieste pervenuteci, ripubblichiamo la nota UIL Scuola relativa alla “valorizzazione del merito” dei docenti. VEDI ALLEGATO

Attachments:
File
Download this file (Leggere la riforma.doc)Leggere la riforma.doc

Altri articoli...

  1. BONUS 500 EURO PER PERSONALE EDUCATIVO E A TEMPO DETERIMINATO
  2. MOBILITÀ: UIL SCUOLA: NON CI SONO LE CONDIZIONI PER FIRMARE IL CONTRATTO
  3. PERIODO DI FORMAZIONE E PROVA: NOTIFICATO IL RICORSO CONTRO IL DECRETO DEL MIUR
  4. CORSO GRATUITO PER NEO ASSUNTI: 2° INCONTRO
  5. MOBILITA': PER ORA NULLA DI FATTO. L'IMPEGNO DELLA UIL PER UN CONTRATTO DI TUTELA PER TUTTI
  6. PRESIDENZA COMMISIONI D'ESAME: LETTERA UNITARIA
  7. COMITATO DI VALUTAZIONE: UNA SCELTA IDEOLOGICA CHE SI STA REALIZZANDO IN PIENO STILE BUROCRATICO
  8. PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO: LA DELIBERA REGIONALE
  9. PTOF: GLI ORIERNTAMENTI DEL MIUR
  10. LEGGE DI STABILITA' 2016. LEGGE 208 DEL 28 DICEMBRE 2015
  11. BUON 2016 AL MONDO DELLA SCUOLA
  12. ORGANICO DI POTENZIAMENTO E ANNO DI PROVA. LE LINEE DI ORIENTAMENTO DEI SINDACATI
  13. SBLOCCO DEL TURN OVER DEL PERSONALE ATA: RICHIESTA D'INCONTRO UNITARIA
  14. CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
  15. RISORSE ALLE SCUOLE: IL REPORT DELLA RIUNIONE OPERATIVA AL MIUR
  16. DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO: CONFERENZA REGIONALE PERMANENTE PER L'ISTRUZIONE
  17. MOBILITÀ: PROVE DI DIALOGO MA NON È SUFFICIENTE
  18. BUON NATALE A TUTTI I LAVORATORI DELLA SCUOLA
  19. CONTRATTO SULLA MOBILITÀ UIL: NO AGLI AMBITI TERRITORIALI E ALLA SCELTA DEI DOCENTI DA PARTE DEI DIRIGENTI
  20. TREMILA POSIZIONI ECONOMICHE ATA NON PAGATE DAL 2011
  21. ISCRIZIONI, PIANI DI MIGLIORAMENTO, PIANO TRIENNALE E ORGANICO: VANNO DATI CHIARIMENTI ALLE SCUOLE
  22. MANI LIBERE DEI DIRIGENTI SUI DOCENTI "CONTRASTIVI"
  23. PENSIONAMENTI A DECORRERE DAL 1 SETTEMBRE 2016: PUBBLICATO IL DECRETO E LA CIRCOLARE
  24. MOBILITA' DEL PERSONALE DELLA SCUOLA: IL DOCUMENTO DELL'ESECUTIVO DELLA SCUOLA
  25. LEGGE 107 E TRASFERIMENTI DEL PERSONALE. TURI: BISOGNA CREARE CONDIZIONI DI EQUITA'
  26. EROGAZIONE DELLA BUONAUSCITA PER I PENSIONANDI
  27. LEGGE DI STABILITÀ E SCUOLA
  28. PAGAMENTO DEI SUPPLENTI: IL MIUR INVECE DI MANDARE I SOLDI MANDA UNA CIRCOLARE
  29. SUPPLENTI SENZA STIPENDIO UNO SCANDALO SENZA FINE
  30. TRASFERIMENTI DEL PERSONALE NELL'ANNO DELLE NUOVE ASSUNZIONI: INACCETTABILI DISPARITA' DI TRATTAMENTO
  31. RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE SCUOLA DELL'INFANZIA: ELEMENTO NECESSARIO PER L'UNITA' DEL SISTEMA
  32. RISORSE CONTRATTUALI ALLE SCUOLE: SOTTOSCRITTA DEFINITIVAMENTE L'INTESA MOF 2015/16
  33. LA SCANDALOSA MANCANZA DI RISORSE PER LE SUPPLENZE E IL MAL FUNZIONAMENTO DEL SIDI GLI OGGETTI DELLA RICHIESTA DI UN INCONTRO URGENTE
  34. LE DIFFICOLTA' PER IL PAGAMENTO DEI SUPPLENTI E GLI INCONVENIENTI DI TUTTI I GIORNI PER LE SEGRETERIE DELLE SCUOLE
  35. LINEE UNITARIE DI ORIENTAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELL'ORGANICO PER IL POTENZIAMENTO
  36. CAMBIARE LA LEGGE 107: UN ATTO POSSIBILE E NECESSARIO
  37. AMBITI TERRITORIALI E MOBILTA' SCELTA IDEOLOGICA E IRREALIZZABILE
  38. ASSUNZIONI IN RUOLO IN FASE C: LE SEDI ASSEGNATE AI DOCENTI, LE GRADUATORIE ESAURITE
  39. CARTA DEL DOCENTE 500 EURO: RICORSO AL TRIBUNALE DEL LAVORO PER GLI EDUCATORI NEI CONVITTI E NEGLI EDUCANDATI
  40. CHI PUO' ANDARE IN PENSIONE: LA SCHEDA UIL
  41. SUPPLENZE SUI POSTI DI POTENZIAMENTO: PRECISAZIONI USR DEL LAZIO
  42. CORSO GRATUITO DI SUPPORTO AI NEO ASSUNTI IN RUOLO
  43. ELENCO SEDI DISPONIBILI ASSUNZIONE IN FASE C
  44. PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PER L'ASSUNZIONE IN FASE C
  45. NOMINE IN FASE C: LA SCHEDA UIL SCUOLA CON DOMANDE E RISPOSTE
  46. PUBBLICAZIONE CALENDARIO NOMINE IN RUOLO FASE C
  47. ASSUNZIONI IN FASE C: MODELLO PER RINUNCIA ALL'INCARICO ANNUALE PER ASSUNZIONE IN RUOLO IN FASE C
  48. LEGGE 107: LA UIL SCUOLA PRESENTA LE SUE PROPOSTE SU ATTUAZIONE E DELEGHE
  49. FORMAZIONE PER I DOCENTI SPECIALIZZATI SUL SOSEGNO
  50. CHIARIMENTI NOMINE IN RUOLO FASE C
  51. CONTRATTAZIONE D'ISTITUTO E ASSEGNAZIONE DEL BONUS: VADEMECUM UIL SCUOLA
  52. CARTA DEL DOCENTE. LE ULTIME FAQ SU COME SPENDERE I 500 EURO
  53. PUBBLICATE LE GRADUATORIE D'ISTITUTO DI I, II E III FASCIA
  54. CONTRATTO SCUOLA: LINEE COMUNI DEI SINDACATI
  55. INFORMATIVA FASE C AMBITO TERRITORIALE DI FROSINONE
  56. INFORMATIVA REGIONALE RELATIVA AGLI AMBITI TERRITORIALI
  57. PARTE IL CONFRONTO SULLA MOBILITA'
  58. DOPO LA FASE C NELLE STESSE SCUOLE DUE SISTEMI E DUE RISULTATI
  59. AMBITI TERRITORIALI: SCELTA IDEOLOGICA E IRREALIZZABILE
  60. ASSUNZIONI IN FASE C: INVIATE QUASI 49 MILA PROPOSTE DI ASSUNZIONE
  61. 28 NOVEMBRE: MOBILTAZIONE UNITARIA PER IL CONTRATTO E PER CAMBIARE LA LEGGE 107
  62. PERIODO DI FORMAZIONE E ANNO DI PROVA PER I NEO ASSUNTI
  63. GLI ATA SONO UNA COMPONENTE ESSENZIALE DELL'AUTONOMIA E VANNO INSERITI NEL PROCESSO DI RIFORMA
  64. IL 10 NOVEMBRE ALLE ORE 16 PARTONO LE ASSUNZIONI PER LA FASE C
  65. PERIODO DI FORMAZIONE E ANNO DI PROVA PER IL PERSONALE NEO ASSUNTO IN RUOLO
  66. PINO TURI: ASSEGNARE I 10 MILA POSTI ANCORA LIBERI DELLA FASE C AI DOCENTI DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO
  67. FORMAZIONE INIZIALE E RECLUTAMENTO: IL MIUR ANNUNCIA TEMPI LUNGHI PER LA DELEGA
  68. SISTEMA INTEGRATO DI EDUCAZIONE ED ISTRUZIONE PER BAMBINI DA 0 A 6 ANNI
  69. 28 NOVEMBRE MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEL PUBBLICO IMPIEGO INDETTA DA UIL CGIL CISL
  70. ANALISI DEI RIULTATI STATISTICI SUL PUBBLICO IMPIEGO
  71. PRESENTATO UFICIALMENTE AL MIUR IL PIANO NAZIONALE DELLA SCUOLA DIGITALE
  72. RASSEGNA STAMPA DELLE MANIFESTAZIONI REGIONALI DEL 24 OTTOBRE
  73. 24 OTTOBRE: MANIFESTAZIONI REGIONALI IN TUTTA ITALIA PER DIRE CHE LA L. 107 VA CAMBIATA
  74. CARTA DEL DOCENTE PER I 500 EURO: RICHIESTA DI INCONTRO URGENTE PER INSERIRE CHI E' STATO ESCLUSO
  75. MANIFESTAZIONE ATA: LA LEGGE 107 IGNORA QUESTO PERSONALE E VI FA RICADERE MOLTE DELLE CONTRADDIZIONI DI QUESTA LEGGE
  76. RIPARTIZIONE DEI POSTI IN FASE "C"
  77. MOBILITAZIONE SULLA MODIFICA DELLA LEGGE FORNERO NELLA LEGGE DI STABILITA'
  78. DIRITTO ALLO STUDIO: SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO
  79. FASE "C": I NUMERI PER LA REGIONE LAZIO E PER LA NOSTRA PROVINCIA
  80. 22 OTTOBRE PERSONALE ATA IN PIAZZA DAVANTI AL MIUR
  81. APERTO IL BANDO DI PARTECIPAZIONE AI MASTER E CORSI A.A. 2015/16 PER FIGLI DI DIPENDENTI E PENSIONATI PA E INPS
  82. MANIFESTAZIONE A ROMA IL 24 OTTOBRE
  83. ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: GUIDA OPERATIVA
  84. BONUS 500 EURO: LE FINALITA' DELLA LEGGE
  85. INTERVISTA AL SEGRETARIO GENERALE UIL SCUOLA PINO TURI
  86. INCOMPRENSIBILE L'ESCLUSIONE DAL BONUS DEI 500 EURO DEL PERSONALE EDUCATIVO
  87. VIA LIBERA AI 500 EURO PER L'AUTOAGGIORNAMENTO
  88. FINANZIAMENTO ALLE SCUOLE: FUNZIONAMENTO AMMINISTRATIVO E ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
  89. IMPUGNATO DAVANTI AL TAR DEL LAZIO IL DECRETO ATTUATIVO CHE NON ASSUME PAS E TFA
  90. IL SEGRETARIO GENERALE UIL SCUOLA: 10 EURO DI AUMENTO NON SONO ACCETTABILI. LEGARE STIPENDI AL PIL
  91. I 500 EURO PER AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE ENTRO POCHI GIORNI IN BUSTA PAGA
  92. RINNOVARE IL CONTRATTO E CAMBIARE LA LEGGE 107
  93. DIECI EURO AL MESE PER IL RINNOVO DEI CONTRATTI
  94. OFFERTA FORMATIVA IRASE FROSINONE
  95. PROGETTARE CON L'EUROPA: SEMINARIO A FIRENZE IL 27 OTTOBRE
  96. SISTEMA INTEGRATO DI EDUCAZIONE E DI ISTRUZIONE DALLA NASCITA AI 6 ANNI. ATTUAZIONE DELLA DELEGA ASSEGNATA DALLA LEGGE 107/15
  97. PIANO TRIENNALE DELL'OFFERTA FORMATIVA LA PRESENTAZIONE SLITTA AL 15 GENNAIO 2016
  98. 5 OTTOBRE GIORNATA MONDIALE DEGLI INSEGNANTI
  99. CALCOLO DEI FONDI DESTINATI ALLE SCUOLE DA MOF
  100. SUPPLENZE DOCENTI E ATA: UN PICCOLO PASSO AVANTI MA BISOGNA MODIFICARE LA LEGGE

Informazioni aggiuntive