Notizie

NUOVA DIRETTIVA TRIENNALE SULLA VALUTAZIONE DEL SISTEMA IN ATTUAZIONE DEL DECRETO 80/2013

UN'OCCASIONE PER CORREGGERE GLI ERRORI DELLA LEGGE 107

Cogliere l'occasione per correggere gli errori della 107, ricreare un sano rapporto di collaborazione tra le componenti scolastiche per il benessere professionale degli operatori e la reale crescita degli studenti. A dicembre 2017 la nuova direttrice per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione dott.ssa Palermo e il dott. Previtali hanno presentata la direttiva triennale del ministro sulla valutazione di sistema, in attuazione al decreto 80/ 2013. In premessa la UIL ha riconosciuto la ritrovata volontà del ministro di confrontarsi con il sindacato prima della trasmissione agli organi competenti per i controlli contabili, a seguito dei quali, per la pubblicazione occorrerà almeno un mese dalla data di trasmissione. L'ottica preminente è quella del riallineamento delle attività della programmazione precedente con le previsioni della 107, che ha determinato come e' noto una modifica dei piani dell'offerta formativa, da annuale a triennale, ed un rallentamento sia nei processi di autovalutazione

Leggi tutto...

ALTERNANZA "ETICA" SCUOLA LAVORO NELLA UIL

UN'INIZIATIVA CHE PONE LA UIL AL CENTRO DEI PROCESSI CHE LEGANO LE NUOVE GENERAZIONI AL MONDO DEL LAVORO. IN ALLEGATO IL PROTOCOLLO MIUR UIL, I MATERIALI CHE SPECIFICANO IL VALORE DELL'INIZIATIVA E ALCUNI ARTICOLI E SERVIZI 

Percorsi di alternanza scuola-lavoro (Asl) nelle strutture della Uil in cui sono forniti servizi, informazioni, assistenza tecnica e formazione sulla sicurezza sul lavoro: e' quanto prevede il protocollo d'intesa quadro nazionale firmato oggi a Roma dalla ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, e dal segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. A partire dal prossimo aprile tra
"400 e 600 studenti" di tutta Italia potranno partecipare a un "progetto originale di 'alternanza etica' - ha spiegato il sindacato - basato sui valori di riferimento propri di un'organizzazione sindacale come la Uil".

MANIFESTO PER LA SCUOLA: IL VIDEO DI BARBIANA

Vi informiamo che è on line sul sito Uil Scuola, il video racconto della presentazione del Manifesto per la scuola che si è svolto a Vicchio e a Barbiana. Questo il link diretto per visualizzarlo e scaricarlo.

https://youtu.be/pBKoIemikgg

Il video sarà proiettato domani durante la manifestazione a Piazza Montecitorio

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: PROTOCOLO D'INTESA MIUR UIL

INIZIATIVA DELLA UIL IN COLLABORAZIONE CON IRASE. IN ALLEGATO IL PROTOCOLLO D'INTESA FIRMATO DAL SEGRETARIO UIL BARBAGALLO E IL MINISTRO FEDELI

Il MIUR e UIL, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze e responsabilità e nel rispetto dei principi e delle scelte di autonomia scolastica,  con il presente Protocollo d’intesa intendono promuovere la collaborazione, il raccordo e il confronto tra il sistema educativo di istruzione e formazione ed il mondo del lavoro. In allegato il testo del protocollo sottoscritto oggi; nei link i materiali di approfondimento per una alternanza etica: 

§  i percorsi dell'alternanza scuola-lavoro nella UIL

§  i risultati dell'indagine Uil scuola-Irase

ILLEGITTIMA L'ESCLUSIONE DEI DOCENTI DI RUOLO DALLE PROCEDURE CONCORSUALI

SI E' PRONUNCIATA LA CORTE COSTITUZIONALE CHE HA ABOLITO UN PEZZO DI LEGGE 107

La corte Costituzionale ha dichiarato illegittime alcune disposizioni della "Buona Scuola" (La disposizione dell’articolo 1, comma 110, della legge di riforma della scuola 107 e  dell’articolo 17, terzo comma, del successivo decreto legislativo 59) che ha ridisegnato il nuovo sistema di reclutamento e formazione iniziale dei docenti della secondaria, che escludono (ma a questo punto e' bene dire, escludevano) gli insegnanti di ruolo, vale a dire quelli già assunti a tempo indeterminato nelle scuole statali, dalla partecipazione ai concorsi pubblici. La pronuncia della Consulta è subito operativa, e quindi si applicherà anche alle prossime procedure concorsuali di reclutamento dei docenti. Il significato pratico di questa sentenza è che a tutte queste selezioni potranno ora partecipare anche gli insegnenti di ruolo, che per esempio, vogliono cambiare grado di scuola, passando per esempio da medie a superiori (oggi questi passaggi si fanno essenzialmente con la mobilità e in possesso di abilitazione). Secondo la Consulta l'esclusione dai concorsi pubblici dei docenti di ruolo contrasta con il principio stesso delle procedure concorsuali, «le quali dovrebbero, viceversa, essere impostate su criteri meritocratici, volti a selezionare le migliori professionalita». Peraltro, prosegue la Consulta, l'obiettivo del tempestivo assorbimento del precariato è adeguatamente perseguito dal piano straordinario di assunzioni. Inoltre, l’accesso ai concorsi dei docenti di ruolo non arreccherebbe danni: in caso di vittoria della selezione, si lascerebbe libero il posto ricoperto, «che potrebbe quindi essere successivamente assegnata ad altri».

CONTRATTO SCUOLA. LA DENUNCIA DELLA UIL SCUOLA

TURI: LA CERA SI CONSUMA E LA PROCESSIONE NON CAMMINA

La denuncia della Uil: nella parte economica, di per sé insufficiente, guerra sulle cifre  messa in piedi dalla solita burocrazia che usa i numeri per fare politica. Chi ha di più avrà maggiori incrementi. Ciò è intollerabile. Dopo un anno di rinvii il contratto scuola va firmato rispettando  i patti. nessuno può pensare che gli 85 euro possano rappresentare il recupero di ciò che è stato sottratto dai governi in questi dieci anni – aggiunge Turi -  ma pensare di ridurlo ancora, equivale ad una provocazione per il personale della scuola a cui non potremo che rispondere adeguatamente con azioni di mobilitazione.

E’ trascorso un anno dall’accordo del 30 novembre in cui governo e sindacati hanno deciso il rinnovo dei contratti pubblici e fissato i paletti su cui rinnovarli. In quell’accordo – ricorda il segretario generale della Uil scuola, Pino Turi -  il Governo Renzi si impegnava, nero su bianco, a rinnovare i contratti e restituire alla contrattazione ciò che la legge Brunetta e la 107 avevano sottratto ai lavoratori

Ci è voluto un anno, un tempo infinito per un contratto fermo da dieci anni, per arrivare all’apertura all’Aran dei contratti stessi ed ancora non si vede la luce.

Per la parte economica, di per sé insufficiente, assistiamo alla guerra sui numeri messa in piedi dalla solita burocrazia arrogante che usa i numeri per fare politica.

A noi i conti non tornano: trasformare in percentuale l’aumento medio degli 85 euro, indistintamente su tutti i comparti – fa notare Turi - avvantaggia i comparti con le retribuzioni più elevate, in contrasto con l’accordo del 30 novembre che prevede la riduzione della forbice retributiva e la valorizzazione dei livelli retributivi che più hanno sofferto la crisi economica ed il blocco della contrattazione  che, come è noto comprendono la scuola che rappresenta il fanalino di coda nelle retribuzioni dei dipendenti pubblici.

In pratica la piramide rimane ben salda, con base ampia di chi continua a pagare e stretta di chi ci guadagna ancora di più.

Ora nessuno può pensare che gli 85 euro possano rappresentare il recupero di ciò che è stato sottratto dai governi in questi dieci anni – aggiunge Turi -  ma pensare di ridurlo ancora, equivale ad una provocazione per il personale della scuola a cui non potremo che rispondere adeguatamente con azioni di mobilitazione.

La questione retributiva, fa il pari con quella giuridica – mette in chiaro il segretario Uil Scuola - se si pensa che, anche per le relazioni sindacali, si pongono problemi sul recupero della contrattazione in luogo della legge. 
E’ legittimo pensare  - continua - che gli interessi di potere di questo paese sono sempre  in movimento per arginare la crescita di consenso dei sindacati che si cerca di mortificare per spianare  la strada al pensiero unico e alla voglia di privatizzazione della cosa pubblica.

Su questi temi, importanti e cruciali per una categoria duramente messa alla prova in questi anni, le forze politiche ormai in campagna elettorale, dovranno confrontarsi, dovranno considerarali nei loro programmi. 

Nessuno può pensare di farlo – commenta Turi -  senza aver firmato un contratto bloccato da dieci anni.
Un rinnovo atteso e necessario per il quale ci vuole la firma dei sindacati di categoria.
Cosa non scontata, se non si rispetta la lettera e la sostanza dell’accordo del 30 novembre.

Ci aspettiamo che il Governo non si faccia condizionare da calcoli elettoralistici e sia con noi nella definizione di un contratto che deve servire per ridare fiducia e dignità al lavoro che si fa ogni giorno nelle scuole italiane,  che rappresentano un valore per il Paese ed un riferimento per i cittadini.


CONGRESSO REGIONALE: ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI

L'ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI E' CONVOCATA PER IL GIORNO VENERDI' 15 DICEMBRE 2017 PRESSO IL RISTORANTE CAIO MARIO DI CASAMARI  IN PRIMA CONVOCAZIONE ALLE ORE 17,00 E IN SECONDA CONVOCAZIONE ALLE ORE  ORE 18,00 PER L'INDIVIDUAZIONE DEI DELEGATI AL CONGRESSO REGIONALE.


La Uil Scuola Rua si avvia verso un processo di regionalizzazione che vedrà coinvolte tutte le regioni d'Italia compreso il Lazio. Il congresso regionale si terrà mel mese di maggio 2018 per cui vanno individuati i delegati al suddetto congresso per il territorio di Frosinone. Tutti gli iscritti Uil Scuola Frosinone sono invitati a partecipare.

IL 14 DICEMBRE ASSEMBLEA PUBBLICA DELLA SCUOLA DAVANTI MONTECITORIO

L'INIZIATIVA DEI SINDACATI SCUOLA

Una scuola bene comune per l’intera società, comunità aperta alla partecipazione, fondata su pluralismo, autonomia, collegialità:  è questa la scuola tratteggiata nel “Manifesto per la scuola di tutte e di tutti”. Un modello di scuola su cui investire le risorse necessarie, a partire da quelle che vanno inserite nella Legge di Bilancio: così, i quattro segretari dei sindacati scuola Francesco Sinopoli, Maddalena Gissi, Pino Turi, Elvira Serafini, annunciano l’iniziativa del prossimo 14 dicembre a Montecitorio. Un incontro pubblico, a partire dalle 16.00, per raccontare la scuola possibile, quella fuori dalle strettoie della burocrazia, quella fondata sulla libertà di insegnamento, quella non più fanalino di coda. L’obiettivo che ci poniamo – sottolineano i segretari generali - è ottenere nella legge di Bilancio, in discussione alle Camere, risorse aggiuntive per la scuola, da investire anche nel rinnovo contrattuale, il cui negoziato va accelerato. Vanno poi potenziati gli organici del personale ATA e quelli dell’infanzia, va tolto il divieto di sostituzione del personale ATA, indispensabile per il funzionamento delle nostre scuole. Investimenti nel sistema dell’istruzione e un confronto più serrato e veloce per il rinnovo del contratto: su questi temi, che rispondono all’interesse dell’intera comunità sociale e vanno a tutelare i diritti delle giovani generazioni per una istruzione di qualità - FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola Rua e Snals Confsal - intendono sollecitare un coinvolgimento ampio di tutta la società civile, a partire dall'assemblea pubblica a Montecitorio di metà dicembre.

MOBILITA': NEL CONFRONTO CON IL MIUR POSIZIONI ANCORA DISTANTI

LE PROPOSTE DELLA UIL SCUOLA

E' proseguito il confronto tra sindacati e Miur per la definizione del contratto decentrato nazionale sulla mobilità del personale docente, educativo ed Ata, per l'anno scolastico 2018/19.  L'amministrazione, rappresentata dal Capo dipartimento dott.ssa De Pasquale e dal Direttore generale del personale dott.ssa Novelli, con le stesse motivazioni del precedente incontro ha riproposto alle organizzazioni sindacali la proroga, senza modifiche, dell'attuale testo contrattuale.  La UIL scuola ha ribadito di condividere l'esigenza di chiudere in tempi rapidi, salvaguardando quanto di positivo e' stato deciso lo scorso anno: superare il blocco triennale della mobilità e consentire ai docenti titolari di ambito, attraverso il trasferimento, di riacquisire le titolarità di scuola.  La UIL scuola, pur convenendo su tale esigenza, ha ribadito la volontà di apportare piccoli "aggiustamenti" all'attuale articolato:

-          necessità di rimettere mano alle aliquote;

-          accogliere i contenuti di una nostra proposta dello scorso anno, confermata di recente anche dal Consiglio di Stato, per consentire il passaggio dal ruolo del personale educativo, limitatamente agli abilitati con concorso ordinario del 2000, a quello della scuola primaria;

-          gestire, come previsto dall'attuale CCNI, la mobilità ON-LINE anche per il personale educativo;

-          chiarire all'art. 21 C.1, poiché è stata introdotta l'area unica, i criteri di individuazione dei perdenti posto del personale docente di sostegno della secondaria di secondo grado.

Il prossimo incontro è previsto per giovedì 7 dicembre.

PROBLEMATICHE ATA: IL CONFRONTO DA QUALCHE FRUTTO MA SERVE IMPEGNO SERIO DA PARTE DEL MIUR

UIL: VANNO SBLOCCATE LE POSIZIONI ECONOMICHE

Nella giornata del 29 novembre è proseguito, presso il MIUR, il confronto tra le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto istruzione ed i rappresentanti dell'amministrazione sulle questioni ATA, per individuare le possibili soluzioni. Per la UIL Scuola ha partecipato Antonello Lacchei. Dando seguito agli impegni assunti con il Gabinetto del Ministro nelle precedenti riunioni si sono affrontati tre argomenti:

  • ·        posizioni economiche ata
  • ·        pagamento dell'indennità di 'reggenza' ai DSGA impegnati sulle scuole   sottodimensionate
  • ·        funzioni SIDI per la dichiarazione dei servizi e la ricostruzione di carriera

La UIL Scuola, insieme alle altre organizzazioni ha chiesto:

Posizioni economiche

  1. 1.      L' attribuzione per surroga ai destinatari già in graduatoria, attraverso la formazione e la riattivazione delle procedure per la costituzione di nuove graduatorie
  2. 2.      la piena attuazione dell'accordo siglato all'ARAN l'11 giugno 2014 col quale si prevede la corresponsione dell'una tantum per le posizioni economiche, assoggettate al blocco delle retribuzioni del 2011, percepite e da percepire.

I rappresentanti del MIUR si sono impegnati a predisporre il testo di una intesa per le nuove posizioni e ad avviare una interlocuzione con NoiPA e con il MEF per la corresponsione dell'una tantum ai destinatari e per la quantificazione delle economie.

Indennità di 'reggenza' ai DSGA impegnati sulle scuole sottodimensionate

Per il 5 dicembre è prevista una riunione ad hoc presso la Direzione delle risorse finanziarie per sbloccare le annualità coperte dal CCNL specifico. In quella sede sarà affrontata anche la questione della copertura economica delle indennità per gli anni successivi al 2015.

Istanze Online - Dichiarazione dei Servizi  e Ricostruzione di carriera

E' stato richiesto un chiarimento sulla nota del MIUR che prevede la possibilità di presentare la dichiarazione dei servizi online tramite una funzione di Polis con la precisazione che le scuole devono accettare anche le dichiarazioni predisposte in forma cartacea. Il  rappresentanti del Ministero si sono impegnati ad emanarla a breve. Nei prossimi giorni, a seguito di un incontro MIUR INPS si chiariranno inoltre le attribuzioni delle scuole in relazione alle pratiche di pensionamento. E' stato inoltre riferito riferito della prossima realizzazione di un'interfaccia che permetterà di far dialogare i sistemi delle due amministrazione

MOBILITA': URGENTE UN CONTRATTO PONTE

UIL: VA GARNTITO IL PERSONALE E L'APERTURA DELLE SCUOLE IN TEMPI CERTI. RICHIESTA DI INNALZAMENTO ALIQUOTA TRASFERIMENTI INTERPROVINCIALI

Con molto ritardo rispetto al passato, con rischi per la riapertura delle scuole a settembre, ha preso avvio il confronto tra il Miur e le organizzazioni sindacali per la definizione del contratto decentrato nazionale sulla mobilità del personale docente, educativo e ata, per l’anno scolastico 2018/19. L’amministrazione ha prospettato due possibili soluzioni: rivisitare con piccole modifiche l’attuale testo contrattuale o prorogarlo senza modifiche. La seconda proposta, ad avviso dell’amministrazione, nasce dal fatto che la Direttiva all’ARAN per il rinnovo del CCNL prevede la triennalità della contrattazione sulla mobilità quindi quello in discussione dovrebbe essere un contratto ponte. Per la Uil, invece, la conferma deve essere dettata dal fatto che il contratto in essere è fatto bene e risponde alle esigenze delle persone: supera il blocco triennale della mobilità e consente ai docenti titolari di ambito di riacquisire la titolarità di scuola. La Uil scuola quindi, pur convenendo sulla necessità di chiudere il contratto in tempi rapidi, ha rappresentato l’esigenza di due piccoli “aggiustamenti” all’attuale articolato:

1)    Riequilibrare le aliquote a favore della mobilità interprovinciale;

2)    Accogliere i contenuti di una nostra proposta dello scorso anno, confermata di recente anche dal Consiglio di Stato, per consentire il passaggio dal ruolo del personale educativo, per gli abilitati con concorso ordinario del 2000, a quello della scuola primaria.

Se si dovesse registrare l’indisponibilità da parte dell’amministrazione a non riconoscere quanto già riconosciuto anche dai giudici del Consiglio di Stato, la Uil sosterrà, attraverso il proprio ufficio legale, i ricorsi del personale interessato in tutte le sedi e per tutti coloro che vorranno avvalersi di tale possibilità.

2° INCONTRO PER NEO ASSUNTI: LA DATA VERRA' COMUNICATA


LA PARTECIPAZIONE E' GRATUITA PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA. IN ALLEGATO LA SCHEDA DI ADESIONE


La UILScuola e l’IRASE di Frosinone organizzano per i docenti neo-assunti di ogni ordine e grado un secondo incontro sulla seguente tematica:

  • ATTIVITÀ DI PEER TO PEER

La partecipazione all’iniziativa è riservata agli iscritti UILScuola e gratuita. La data e il luogo di presentazione verrà comunicata succesivamente dopo l'acquisizione delle adesioni. Verrà rilasciato attestato valido ai fini della formazione.

La scheda di adesione dovrà essere inviata alle mail:    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.     o al fax:   0775854067

 

BANDO CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: NOTA DI LETTURA

IN ALLEGATO IL FILE

In allegato la nota di  lettura UIL Scuola su bando di concorso dirigenti scolastici. il LINK del bando in Gazzetta Ufficiale.

 

I requisiti richiesti al personale docente ed educativo per la partecipazione al corso-concorso sono i seguenti:

 

  • essere assunti con contratto a tempo indeterminato;
  • aver superato l’anno di prova;
  • essere in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica o laurea conseguita in base al previgente ordinamento, di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni
    dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica ovvero di diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore;
  • aver prestato un servizio di almeno cinque anni nelle istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale di istruzione.

 

Ai fini del raggiungimento dei cinque anni di servizio richiesto è possibile computare anche gli anni di precariato.


DAL MANIFESTO PER UNA SCUOLA APERTA A TUTTI AL RINNOVO DEL CONTRATTAO

COMUNICATO UNITARIO IN ALLEGATO

Rinnovare il contratto nel settore scuola, dopo 10 anni di blocco,  è un obiettivo importante ed ineludibile su cui Flc CGIL, CISL Scuola,UIL Scuola RUA e Snals Confsal proseguono il loro impegno unitario.  Una trattativa che i quattro  sindacati intendono accelerare per giungere, nel più breve tempo possibile, alla firma del nuovo contratto.  È da tutti condivisa l’esigenza che non ci debba essere nessun rallentamento del negoziato ma serva piuttosto una intensificazione degli incontri.  L’accordo del 30 novembre rappresenta la premessa su cui il contratto va rinnovato.

Leggi tutto...

PACCHETTO RECUPERO 24 CFU. CONVENZIONE UNIPEGASO

ELIMINATO L'OBBLIGO DI FREQUENZA PER 12 CFU

Assecondando le numerose richieste di chiarimento pervenute, trasmettiamo nuovamente i materiali inerenti l'intesa IRASE - Unipegaso relativa al recupero dei 24 CFU, che contiene:

-le due convenzioni sottoscritte da Unipegaso e I.R.A.S.E. Nazionale e da Campus Academy e I.R.A.S.E. Nazionale, con l'indicazione dei due referenti. Per Unipegaso Dott. Biagio Amato di Campus Academy che seguirà il tutoraggio gratuito e Mariolina Ciarnella per I.R.A.S.E. Nazionale;

-scheda d'iscrizione;

-modulo d'adesione;

-sedi Unipegaso per esami;

-scheda descrittiva per l'acquisizione dei 24 CFU;

-chiarimenti tutoraggio;

-chiarimenti Unipegaso-Campus Academy per non obbligo di frequenza relativo agli altri 12 CFU

DECRETO PENSIONAMENTO 2018

PUBBLICATO IL DECRETO. IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E' IL 20 DICEMBRE

Il giorno 23 novembre 2017 è stato pubblicato il DM 919 con il quale il ministro dell’Istruzione fornisce indicazioni operative per le cessazioni dal servizio a decorrere da 01.09.2018. La data di scadenza per la presentazione delle dimissioni è fissata al 20 dicembre 2017, per il personale ATA, educativo e docente di tutti gli ordini e gradi, e al 28 di febbraio per i dirigenti scolastici. I requisiti anagrafici e contributivi sono quelli ELENCATI IN ALLEGATO

Attachments:
File
Download this file (Pensionamento 2018.doc)Pensionamento 2018.doc

CONCORSO DIRIGENTE SCOLASTICO: IL BANDO

DOMANDE PER LA PARTECIPAZIONE DAL 29 NOVEMBRE AL 29 DICEMBRE. 2425 I POSTI. IL LINK AL BANDO

I requisiti richiesti al personale docente ed educativo per la partecipazione al corso-concorso sono i seguenti:

  • essere assunti con contratto a tempo indeterminato;
  • aver superato l’anno di prova;
  • essere in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica o laurea conseguita in base al previgente ordinamento, di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni
    dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica ovvero di diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore;
  • aver prestato un servizio di almeno cinque anni nelle istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale di istruzione.

Ai fini del raggiungimento dei cinque anni di servizio richiesto è possibile computare anche gli anni di precariato.

ART.59 DEL CONTRATTO: LE SUPPLENZE ATA FINO AD AVENTE DIRITTO VERRANNO TRASFORMATE IN ANNUALI

SI SPOSTERA' DI UN ANNO LA VALIDITA' DELLE GRADUATORIE D'ISTITUTO

Con l'emanazione di uno specifico DM che avverrà in tempi strettissimi, il MIUR sposterà di un anno la validità delle graduatorie di terza fascia ATA. Pertanto le supplenze fino all'avente diritto di posti di durata annuale verranno trasformate in supplenze fino al 30 giugno o al 31 agosto secondo la natura del posto. Alla luce di questa soluzione vengono salvaguardare tutte le supplenze conferite ai sensi dell'art. 59 del CCNL. 

MANIFESTO PER LA SCUOLA CHE VOGLIAMO: FIRMA ANCHE TU

MANIFESTO PER LA SCUOLA APERTA A TUTTE E A TUTTI

vi informiamo che da oggi pomeriggio al link www.petizioni.net/manifesto-scuola-bene-comune è possibile aderire, apponendo la propria adesione, al "Manifesto per la scuola aperta a tutte e a tutti". Appare di particolare importanza dare forza e visibilità al modello di scuola che vogliamo realizzare. Questa volta sono coinvolti intellettuali, costituzionalisti, accademici, insegnanti, genitori, alunni…Per una scuola laica, libera, statale e democratica, occorre che TUTTI manifestino la loro adesione attraverso la seguente procedura:

  1. Cliccare sul link www.petizioni.net/manifesto-scuola-bene-comune
  2. Cliccare su "Firma la petizione" in basso a sinistra
  3. Compilare il modulo
  4. Inserire obbligatoriamente solo l'indirizzo mail

Successivamente una richiesta di conferma verrà inviata all'indirizzo di posta elettronica comunicato.
Per confermare l'adesione, sarà sufficiente fare click sul link nel messaggio.

PRESCRIZIONE QINQUENNALE DEI CONTRIBUTI INPS: NON SI APPLICA AI DIPENDENTI DELLA SCUOLA

E' SOSTITUITA LA CIRCOLARE INPS CHE AVEVA PREOCCUPATO I LAVORATORI DELLA SCUOLA. IN ALLEGATO LA NOTA

Come avevamo  già anticipato, da diverso tempo, è stata emanata dall’Inps la Circolare N. 169 del 15/11/5017, la quale sostituisce la N. 94 del 31/05/2017. La nuova circolare chiarisce che il termine di prescrizione quinquennale, relativo ai contributi previdenziali che scadrà al 1° gennaio 2019, si applica solo agli insegnanti degli asili e delle primarie parificate iscritti alla Cassa previdenziale CPI ( Cassa per insegnati scuole primarie statali e parificate che non sono quelle paritarie). Per quanto riguarda, invece, i restanti dipendenti pubblici,  stabilisce di “ applicare ai dipendenti pubblici iscritti alla CTPS il regime che prevede, in caso di intervenuta prescrizione del pagamento della contribuzione previdenziale per il decorso dei termini di legge, l’obbligo in capo al datore di lavoro, di sostenere l’onere del trattamento di quiescenza riferito ai periodi di servizio in cui è intervenuta la prescrizione medesima”.  In definitiva, non si applica ai dipendenti pubblici la prescrizione quinquennale, in quanto, comunque gli effetti della  prescrizione ricadono in capo al datore di lavoro che essendo quello pubblico, sarebbe comunque responsabile dei mancati versamenti, contrariamente a quelli delle scuole parificate che ricadono sui soggetti privati.

Attachments:
File
Download this file (PRESCRIZIONE QUINQUENNALE.doc)PRESCRIZIONE QUINQUENNALE.doc

VERSO IL NEGOZIATO CONTRATTUALE. CONVOCAZIONE ALL'ARAN IL 9 NOVEMBRE

TURI: OCCORRE RIMMETTERE AL CENTRO LA FUNZIONE DOCENTE. FORTE LA RICHIESTA DI RISORSE AGGIUNTIVE

La nostra è una sfida principalmente culturale, occorre rimettere al centro la funzione docente. E’ questo il punto centrale da cui partire secondo il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi che oggi, nel corso dell’assemblea regionale della Uil scuola a Bologna ha fatto il punto sul prossimo appuntamento al’Aran per il rinnovo del contratto. Occorre ridare dignità, prestigio e autorevolezza agli insegnanti e, questo ha detto ancora Turi, non per dare risposte a necessità contingenti, che appaiono chiare a  tutti, ma per dare risposte all’intero sistema dell’istruzione. Guardare alla scuola, nel suo complesso, significa immaginare, progettare, fare futuro alla nostra nazione. Il baricentro sono le persone, il lavoro delle persone, se si ha attenzione al lavoro si sposta il modo di operare da riconoscimenti parziali verso un sistema che  offre opportunità a tutti. Il contratto che andiamo a negoziare – ha anticipato il segretario Uil scuola – dovrà ribaltare la situazione che vivono ora le scuole, risolvere la mutazione genetica che ha introdotto la legge 107 e tornare alla scuola della nostra Costituzione. Il contratto dovrà dare garanzie a tutte le professionalità – ha aggiunto Turi  ricordando l’audizione informale di questa mattina in Commissione Bilancio, nella quale è stata valutata positivamente la previsione di un fondo di stanziamento finanziario per l’armonizzazione delle retribuzioni dei dirigenti ma è stata chiesta al tempo stesso la costituzione un fondo analogo per finanziare le retribuzioni del personale della scuola, che in questi anni ha pagato più degli altri il peso della crisi. Servono risorse aggiuntive – ha detto Turi all’assemblea regionale Uil Scuola - che consentano, attraverso il rinnovo del contratto, il recupero gap retributivo che la scuola ha scontato maggiormente in questi anni.

RINNOVO DEL CONTRATTO: ASSEMBLEE TERRITORIALI UNITARIE

LA UIL SCUOLA DI FROSINONE HA INDETTO INSIEME ALLE OO.SS. CGIL, CISL E SNALS ASSEMBLEE TERRITORIALI UNITARIE SU TUTTO IL TERRITORIO PROVINCIALE COME DA CALENDARIO ALLEGATO

L'iniziativa scaturisce da un percorso che è culminato con l'assemblea degli esecutivi unitari tenutasi a Roma il 4 ottobre u.s. Invitiamo tutti i nostri iscritti e tutto il personale della scuola a partecipare alle assemblee sul territorio corrispondente come da calendario allegato. L'inizitiva si iscrivi in un piano di mobilitazione nazionale teso ad arrivare alla firma del nuovo contratto prima della pausa natalizia. Sono passati 10 anni dalla sottoscrizione dell'ultimo CCNL ed è ormai insostenibile proseguire senza certezze contrattuali. Dal ministro Fedeli sono venute significative aperture. Ora è necessario far sentire il peso della mobilitazione del mondo della scuola.  

EMANATO L'ATTO DI INDIRIZZO PER IL NUOVO CONTRATTO DELLA SCUOLA

UIL: BENE. LE SCELTE SI FARANNO DURANTE IL NEGOZIATO. IN ALLEGATO L'ATTO DI INDIRIZZO

Turi: serve sforzo aggiuntivo per risorse da destinare a tutto il personale
Dato atto al ministro Fedeli di percorso coerente nel tempo. Frutto di un vero confronto.

L’atto di indirizzo licenziato ieri  consente all’Aran di convocare i sindacati per il rinnovo del contratto di lavoro del personale della scuola. Un atto che, sia nella struttura che nel merito, rappresenta una buona base che può e deve condurre alla sottoscrizione di un contratto bloccato ormai da troppo tempo. Da una prima analisi, l’atto si presenta a ‘maglie larghe’, così come avevamo auspicato: le scelte si faranno al tavolo contrattuale – commenta il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi. Dovrà essere un contratto vero – mette in chiaro Turi.  Dovrà riportare dignità ai lavoratori, ripristinare ruolo e funzione della contrattazione, sia a livello nazionale che di singola  scuola,  valorizzare il ruolo delle Rsu che rappresentano un presidio di libertà e partecipazione democratica, fondamento di una scuola  che è funzione fondamentale dello Stato. Si tratta di un documento che porta in sé un lungo e meditato lavoro politico, iniziato con il confronto sindacale, con la ministra Fedeli a cui va dato atto,  fin da giugno scorso,  di aver creato le premesse per un rinnovo del contratto che rimetta nell’alveo della specificità di settore il sistema e riconsegni al personale il ruolo di protagonismo che gli spetta. E’ stato un lavoro lungo – aggiunge Turi -  che ha nell’accordo del 30 novembre l’elemento di discontinuità politica sul lavoro pubblico. Intesa tanto più importante nella scuola che ha rischiato un pericoloso effetto di burocratizzazione e di omologazione al lavoro amministrativo. Lo strumento contrattuale può modificare le scelte di leggi sbagliate ed adattare con la necessaria flessibilità diritti e doveri del personale, sulla base delle specificità della funzione educativa che dirigenti, docenti, personale ATA, sono chiamati a svolgere. Aver richiamato i principi di libertà di insegnamento, la necessità di declinare anche il profilo della dirigenza scolastica, di valorizzare la funzione docente, quella del personale educativo ed ATA, in termini di partecipazione e coinvolgimento – sottolinea Turi - ci sembra un buon viatico per affrontare il rinnovo contrattuale. Resta ancora ora da implementare le risorse definite nell’accordo del 30 novembre con risorse aggiuntive che servono a realizzare le scelte contrattuali, attraverso la valorizzare tutte le figure professionali che sono chiamate a dare funzione e ruolo alla scuola dell’autonomia. Siamo consci della ristrettezza delle risorse, tuttavia il Parlamento e le forze politiche ,di governo e di opposizione – mette in evidenza Turi -  nell’ambito dell’iter di approvazione delle legge di Bilancio sono chiamate a valutare e sviluppare ogni sforzo in termini di finanziamenti aggiuntivi, per garantire equità e il superamento del gap retributivo che riguarda tutto il personale della scuola.

VIGILANZA DEGLI ALUNNI: LA SCHEDA UIL SCUOLA E I MATERIALI DI APPROFONDIMENTO

LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE STA CREANDO PROBLEMI PER LE SCUOLE. CERCHIAMO DI FARE CHIAREZZA. RICHIESTA DI INCONTRO URGENTE AL MIUR

La recente sentenza della Corte di Cassazione, la n.21593/17, ha creato e sta creando problemi nelle scuole per la vigilanza degli alunni. Al fine di fare chiarezza su tutta la vicenda e dare certezze alle scuole, abbiamo inviato una nota al Miur con la quale chiediamo un incontro urgente per restituire serenità all'interno della comunità scolastica, attraverso una corretta lettura delle diverse norme.  Alleghiamo:      

-  Commento alla sentenza della Cassazione da parte del nostro Ufficio legale

-  Scheda di lettura dei diritti e doveri della scuola sulla sorveglianza dei ragazzi

-  Nota al  Miur per richiesta d'incontro

Altri articoli...

  1. NEOASSUNTI: INCONTRO PER ANNO DI PROVA 6 NOVEMBRE ORE 15,00 I.C. FROSINONE 1°
  2. NUOVA OFFERTA FORMATIVA IRASE FROSINONE 2017/2018
  3. OFFERTA FORMATIVA IRSAF-UNITELMA LA SAPIENZA
  4. INCONTRI AL MIUR SU ADEGUAMENTI PTOF
  5. 24 CFU: CONVENZIONE IRASE - UNIPEGASO PER IL CONSEGUIMENTO. OFFERTA ANCHE PER IL RECUPERO DEGLI ESAMI SINGOLI
  6. FORMAZIONE DEL PERSONALE SCOLASTICO: FACCIAMO IL PUNTO CON I CHIARIMENTI NECESSARI
  7. INCURSIONE DEL MIUR SULLA PROGETTUALITA' FORMATIVA NELLE SCUOLE
  8. RINNOVO DEL CONTRATTO: LA PAZIENZA E' FINITA
  9. FIS: TUTTI PARAMENTRI PER CALCOLARE LE RISORSE DELLE SINGOLE SCUOLE
  10. ATA: SBLOCCATA UNA DIFFICILE VERTENZA
  11. PREVIDENZA E RICOSTRUZIONE DI CARRIERA
  12. LICEI MUSICALI: PER LA UIL SUPERFICIALE E SBAGLIATA LA RIDUZIONE DI ORE OPERATA DAL MINISTRO
  13. DECRETO PER IL SERVIZIO INTEGRATO DEI BAMBINI DA 0 A 6 ANNI
  14. GAE ESAURITE IN PROVINCIA DI FROSINONE
  15. COME FUNZIONERA' IL FIT. FORMAZIONE INIZIALE E RECLUTAMENTO. I CFU
  16. RICOSTRUZIONE DI CARRIERA: NUOVE MODALITA' DI GESTIONE DELLE DOMANDE
  17. INCARICHI DI REGGENZA 2017/18 PROVINCIA DI FROSINONE
  18. DATI EURSTAT: IN ISTRUZIONE SPENDIAMO LA META' DI GERMANIA E FRANCIA
  19. INCARICHI DI DIRIGENZA SCOLASTICA PROVINCIA DI FROSINONE
  20. VACCINAZIONI DEL PERSONALE SCOLASTICO: INAPPLICABILI LE DISPOSIZIONI
  21. CHIARIMENTI APE SOCIAL
  22. RISULTATI PROVE INVALSI 2017: L'ANALISI STANDARDIZZATA NON LEGGE LA COMPLESSITA' DEL NOSTRO SISTEMA D'ISTRUZIONE
  23. ASSEGNAZIONI PROVVISORIE E UTILIZZAZIONI: SCHEDA TECNICA E VADEMECUM OPERATIVO
  24. SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO: POSSIBILE COSTITUIRE COE ANCHE TRA AMBITI DIVERSI
  25. RUOLO, FUNZIONE E PRESTIGIO: PAROLE CHIAVE PER APRIRE UN NUOVO DIALOGO CON GLI INSEGNANTI
  26. MOVIMENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
  27. DOTAZIONI ORGANICHE ATA: LA UIL CHIEDE GARANZIE PER I LAVORATORI E CERTEZZA PER LE SCUOLE
  28. UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE. FISSATE LE DATE
  29. PASSAGGI DA AMBITO A SCUOLA DOCENTI TRASFERITI SU AMBITO. ASSUNZIONI IN RUOLO: ISTRUZIONI OPERATIVE
  30. CONTRATTO: PARTITO OGGI IL CONFRONTO ALL'ARAN
  31. TURI: TORNARE AD INVESTIRE NELLA SCUOLA PUBBLICA. ATTENZIONE ALLE DERIVE PRIVATISTICHE PRONTE A FARE BUSINESS CON L'ISTRUZIONE
  32. GRADUATORIE D'ISTITUTO: PROROGA VALUTAZIONE PER LE SCUOLE E DIFFERIMENTO MODELLO B
  33. L'ALTERNANZA ETICA: AL VIA L'INDAGINE UIL SCUOLA SU ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
  34. UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: FIRMATO IL CONTRATTO
  35. DACIA MARAINI: LA SCUOLA SOPRAVVIVE GRAZIE AI PROF MOTIVATI
  36. MOVIMENTI SCUOLA DELL'INFANZIA
  37. GRADUATORIE D'ISTITUTO: LE FAQ UFFICIALI DEL MIUR
  38. RIUNIONE MINISTRO - SINDACATI SU ATTO DI INDIRIZZO. VALORIZZARE LA FUNZIONE DOCENTE E' LA VERA SFIDA DEL NUOVO CONTRATTO
  39. GAE: AGGIORNAMENTO ESCLUSIVAMENTE PER MOTIVI SPECIFICI. SCADENZA L'8 LUGLIO
  40. PUBBLICATI I MOVIMENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA PER A.S. 2017/18
  41. UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE: NON CI POSSONO ESSERE RESTRIZIONI PER NESSUNO
  42. CHIARIMENTI SU APE SOCIALE IN RELAZIONE ALLE MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
  43. AVVISO DATA DI POSTICIPO MOVIMENTI SCUOLA PRIMARIA
  44. FAQ AGGIORNAMENTO GRADUATORIE D'ISTITUTO
  45. FORMAZIONE E PIATTAFORMA SOFIA
  46. PROSPETTI DISPONIBILITA' PER LA MOBILITA' PROFESSIONALE NEI LICEI MUSICALI
  47. AGGIORNAMENTO E INSERIMENTO GRADUATORIE D'ISTITUTO II E III FASCIA
  48. AGGIORNAMENTO GRADUATORIE DOCENTI DI II E III FASCIA
  49. INFORMATIVA SUGLI ORGANICI PROVINCIA DI FROSINONE
  50. BONUS 500 EURO: SI POTRANNO CUMULARE LE MANCATE SPESE DEL CORRENTE ANNO CON QUELLE DELL'ANNO PROSSIMO
  51. CALENDARIO SCOLASTICO DEL LAZIO 2017/18
  52. ESECUTIVO NAZIONALE UIL SCUOLA: LA PRIORITA' E' IL RINNOVO DEL CONTRATTO
  53. CORSI EIPASS E LIM PER ISCRITTI UIL SCUOLA
  54. DECRETI LEGISLATIVI EX LEGGE 107
  55. LICEI MUSICALI: ESITO INCONTRO MIUR
  56. ENTRA NELLA FASE CRUCIALE TUTTA LA PARTITA DELLA DETERMINAZIONE DEGLI ORGANICI
  57. CONVEGNO "RIFUGIATI E MIGRANTI L'INCLUSIONE SCOLASTICA POSSIBILE"
  58. LINEE GUIDA UNITARIE PER L'APPLICAZIONE DEL CCNI RIGUARDANTE L'ASSEGNAZIONE ALLE SCUOLE DEI DOCENTI TITOLARI SU AMBITO
  59. BENE 52.000 ASSUNZIONI MA SI POTEVA FARE DI PIU'
  60. DENUNCIA UIL: DUE MAESTRE VINCONO UN PREMIO CON LA LORO CLASSE MA NON POSSONO ANDARE A RITIRARLO
  61. CONVENZIONE UIL SCUOLA DIMENSIONE RIPOSO FIUGGI. SCONTI DEL 30% ISCRITTI UIL SCUOLA
  62. ASSUNZIONI: 52.000 IN CATTEDRA DAL 1 SETTEMBRE. SCIOLTO IL NODO CON IL MEF
  63. MOBILITÀ: IL MIUR DECIDE DI NON DECIDERE E RIMANDA IL PROBLEMA
  64. CHIAMATA DIRETTA: INTERVISTA A D'APRILE SU ORIZZONTE SCUOLA "CONTRATTO RICONSEGNA POTERI AI COLLEGI DOCENTI"
  65. SOGGIORNO DI STUDO YAD VASHEM 2017
  66. INACCETTABILE IPOTESI MIUR SU ORGANICO A RATE
  67. MOBILITA' ATA: MODIFICA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
  68. GRADUATORIE ATA 1 E 2 FASCIA: FISSATE LE DATE PER LA SCELTA DELLE SCUOLA
  69. PERSONALE EDUCATIVO: INCONTRO DELLA UIL SCUOLA CON IL DIRETTORE GENERALE PALUMBO
  70. RISORSE ALLA SCUOLA: QUANDO LA BUROCRAZIA SOFFOCA LA SCUOLA
  71. CONFERENZA DI ORGANIZZAZIONE UIL SCUOLA: LE VIDEO INTERVISTE. LA TAVOLA ROTONDA CON TURI, BARBAGALLO E IL MINISTRO FEDELI
  72. CONFERENZA DI ORGANIZZAZIONE UIL SCUOLA: UN PASSO DECISIVO VERSO IL CAMBIAMENTO E VERSO LA MODERNITÀ
  73. RAGIONERIA AMMETTE: PERSONALE DELLA SCUOLA PIU' POVERO TRA GLI STATALI
  74. RICHIESTA INCONTRO SU FINANZIAMENTO ALLE SCUOLE
  75. MOBILITÀ DOCENTI E PASSAGGIO DA AMBITO A SCUOLA: LA SCHEDA UIL SCUOLA
  76. MOBILITA' 2017/18: IL VADEMECUM UIL SCUOLA PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
  77. TFA SOSTEGNO: LE PROVE IL 25 E 26 MAGGIO
  78. MOBILITÀ 2017/18: IL CONTRATTO E LA SCHEDA DI DETTAGLIO
  79. ASSUNZIONI DOCENTI: NECESSARI 25.000 POSTI PER EVITARE GLI STESSI ERRORI DELLO SCORSO ANNO
  80. FIRMATO CONTRATTO SULLA MOBILITA' CONGIUNTAMENTE AL PASSAGGIO DA AMBITO A SCUOLA. LE DATE
  81. 730/2017 GRATUITO PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA
  82. DECRETI ATTUATIVI LEGGE 107: LA NOSTRA VALUTAZIONE È LEGATA ALLA RICADUTA SULLE PERSONE
  83. DALLA PARTE DEGLI ATA: NUOVO INCONTRO AL MIUR
  84. PRONTI ALLA MOBILITAZIONE PER USCIRE DA UN'IMPASSE INSOSTENIBILE
  85. DOCENTI: POSSIBILI 25.000 ASSUNZIONI MA IL MEF TEMPOREGGIA E NON DECIDE
  86. PROGETTAZIONE DEI PON: IL SUPPORTO DI IRASE FROSINONE ALLE SCUOLE
  87. PER L'OCSE ORA LA SCUOLA ITALIANA E' QUELLA BRAVA E INCLUSIVA
  88. MOBILITA' SI ALLUNGANO I TEMPI PER LA SOTTOSCRIZIONE
  89. MOBILITA' FERMA. TURI: COLPA DI UNA POLITICA RAGIONIERISTICA
  90. GRADUATORIE D'ISTITUTO DOCENTI E ATA. A FINE APRILE LA PUBBLICAZIONE DEI DECRETI
  91. TFA SOSTEGNO: CORSO DI PREPARAZIONE ON LINE
  92. RETI DI AMBITO: IMPOSTE DALL'ALTO SEBBENE NON OBBLIGATORIE
  93. VERTENZA MOBILITÀ DOCENTI 2016/17: IL GIUDICE ORDINA AL MIUR DI RILASCIARE L'ALGORITMO
  94. INCONTRI AL MIUR: AGGIORNIAMO SU LE TEMATICHE AFFRONTATE
  95. TURI: SOLDI ALLE PRIVATE. OGNI VOLTA UN NUOVO ANNUNCIO
  96. NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO SCUOLA SECONDARIA: APPROVATO IL PARERE DELLA VII COMMISSIONE CULTURA DELLA CAMERA
  97. TFA SOSTEGNO: SOSPESA L'EMANAZIONE DEI BANDI E RINVIATE LE DATE DELLE PROVE D'ACCESSO
  98. TFA SOSTEGNO: PROVE SELETTIVE IL 19 E 20 APRILE
  99. DALLA PARTE DEGLI ATA. OGGI L'ATTIVO NAZIONALE A ROMA
  100. ATA 24 MESI: I BANDI DEL LAZIO PER A.S. 2017-2018
  101. ESAMI DI STATO 2017: APERTE LE FUNZIONI PER PRESENTARE LA DOMANDA DI PRESIDENTE E COMMISSARIO ESTERNO
  102. DOCENTI: LE DOMANDE DI PENSIONAMENTO PER GRADI DI SCUOLA E CLASSI DI CONCORSO
  103. ATA: LE DOMANDE DI PENSIONAMENTO IN PROVINCIA DI FROSINONE
  104. ATA 24 MESI: MODELLI DI DOMANDA
  105. DOMANDA DI PART TIME: RICORDIAMO CHE LA SCADENZA È IL 15 MARZO
  106. INCONTRO AL MIUR SULLA MOBILITÀ: PASSAGGIO DA AMBITO A SCUOLA OCCORRE ANCORA UN PASSAGGIO DI CHIARIMENTO POLITICO
  107. CORSI EIPASS E LIM APERTE LE ISCRIZIONI
  108. RINNOVARE LA PASSWORD SU ISTANZE ON LINE
  109. ATA 24 MESI: ENTRO IL 20 MARZO I BANDI REGIONALI
  110. TRATTENUTA ENAM: LA PROPOSTA DELLA UIL SCUOLA È QUELLA DI DESTINARLA ALLA PREVIDENZA INTEGRATIVA
  111. 6 e 7 MARZO CONVEGNO INTERNAZIONALE PATROCINATO DA IRASE FROSINONE
  112. BANDO INPSINSIEME 2017: UN OPPORTUNITÀ PER I FIGLI DEGLI ISCRITTI UIL SCUOLA
  113. CORSO PER CERTIFICAZIONE COMPETENZE INFORMATICHE: EIPAS (PATENTE EUROPEA) E EIPASS + LIM
  114. ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: CHIARIMENTI INTERPRETATIVI
  115. BONUS FORMAZIONE DOCENTE: DALLA CARD ALL'APP TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE
  116. RAPPORTO UE SULL'ISTRUZIONE
  117. LA SCUOLA A PROVA DI PRIVACY: LA GUIDA DEL GARANTE
  118. PROGETTI PON: PROGETTI DI INCLUSIONE E LOTTA AL DISAGIO E PER GARANTIRE L'APERTURA OLTRE L'ORARIO DI SCUOLA
  119. DIRITTO ALLO STUDIO 2017. IL MODELLO DI DOMANDA
  120. CORSO DI INGLESE CERTIFICAZIONE LCCI B1 E B2
  121. OSSERVAZIONI UIL SCUOLA SULL'UTILIZZO FUNZIONALE DELL'ORGANICO DELL'AUTONOMIA
  122. IRASE FROSINONE: OFFERTA FORMATIVA PER LE SCUOLE
  123. EURYDICE 2016/SCUOLA: DECOLLANO I SALARI IN TUTTA EUROPA. SOLO L'ITALIA RESTA AL PALO
  124. PREVIDENZA: ANALISI E COMMENTO VERBALE SIGLATO DAL GOVERNO E SINDACATI
  125. ORGANICO DELL'AUTONOMIA: LA SCHEDA DI DETTAGLIO DELLA UIL SCUOLA
  126. 36 MESI E SUPPLENZE: IL CALCOLO SI FA DA SETTEMBRE 2016
  127. CHIAMATA DIRETTA: LA UIL PER RICORSO LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE
  128. CORSO DI FORMAZIONE DI IRASE: PSICOLOGIA DEI PROCESSI COMUNICATIVI E RELAZIONALI
  129. PASSAGGIO DEI DOCENTI DA AMBITO A SCUOLE: LE INDICAZIONI OPERATIVE DEL MIUR
  130. RICONOSCIUTO DAL TRIBUNALE DI FROSINONE IL TRASFERIMENTO INTERPROVINCIALE PER ASSISTENZA AL GENITORE (L. 104) CON HANDICAP GRAVE
  131. BONUS DOCENTI: INVITO UNITARIO AI DIRIGENTI PER UN'INTESA
  132. CORSO PER CERTIFICAZIONE COMPETENZE INFORMATICHE: EIPAS E LIM
  133. LINEE UNITARIE DI ORIENTAMENTO PER IL CORRETTO UTILIZZO DELL'ORGANICO PER IL POTENZIAMENTO
  134. EDUCAZIONE ALIMENTARE: CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO PER DOCENTI
  135. DOCUMENTO DI FORTE CRITICA ALL'OPERATO DELL'USR E DEL SUO DIRETTORE
  136. UNA GRANDE AFFERMAZIONE DELLA UIL SCUOLA ALLE ELEZIONI RSU
  137. REINSERIMENTO IN GAE: ACCOLTO CON SENTENZA IL RICORSO DELLA UIL SCUOLA DI FROSINONE
  138. ELETTO IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE DELLA UIL SCUOLA DI FROSINONE

Informazioni aggiuntive