NOTIZIE DAL TERRITORIO

ESAMI DI STATO LE COMMISSIONI IL 3 GIUGNO

IN ALLEGATO LA TABELLA DELLE RETRIBUZIONI E IL MODELLO DELLA MESSA A DISPOSSIZIONE

Questa la data stabilita dal Miur per la pubblicazione ufficiale delle commissioni esterne per gli Esami di Stato 2015 nelle scuole secondarie di II grado di tutta Italia (non sarà improbabile che qualche scuola riesca a visionare prima i risultati, come già accaduto gli scorsi anni). La scadenza per la presentazione della domanda di messa a disposizione è fissata per il 12 giugno.

MOVIMENTI PERSONALE EDUCATIVO E GRADUATORIA DOCENTI DOP II GRADO

PUBBLICATI DALL'AMBITO TERRITORIALE DI FROSINONE

Pubblicazione movimenti del personale educativo per l’a.s. 2015/16  e della graduatoria definiiva dei docenti di scuola secondaria di secondo grado su posti di dotazione organica provinciale. IL LINK

CCNL UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE 2015/16 E MODELLI DI DOMANDA

LE DATE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E I MODELLI. IL LINK

Come preannunciato col report del 14 maggio scorso, il Miur, con nota la nota n. AOODGPER 15379 del 19 maggio 2015, invia ai Direttori regionali il testo dell'ipotesi di CCNI siglato con i sindacati, relativo alle Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, con relativi allegati e fissa le date di presentazione delle domande.

  • Dal 15 al 30 giugno personale docente della scuola dell'infanzia e primaria;
  • Dal 1 al 15 luglio personale della scuola di I e II gado;
  • Dai 1 al 15 luglio personale educativo e docenti di religione cattolica;
  • Entro il 10 agosto il personale ATA.

Le domande relative alla scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I e II grado andranno presentate esclusivamente con modalità on-line.

Le domande relative al personale educativo, ai docenti di religione cattolica e al personale Ata, invece, andranno presentate in modalità cartacea.

DDL SCUOLA: AUDIZIONE SINDACATI AL SENATO:

ILLUSTRATE LE RAGIONI DELLA FORTE PROTESTA DEL MONDO DELLA SCUOLA

Sono state illustrate le motivazioni alla base della protesta, in particolare i temi sui quali il ddl mina il pluralismo culturale e la libertà di insegnamento che sono fondamento della scuola statale. Il disegno di legge non riconosce i diritti di vaste aree di precariato, introduce un sistema di valutazione unico in Europa con super poteri del dirigente, con la presenza di genitori e studenti, senza riferimento alle competenze tecnico professionali necessarie, interviene negativamente sulle tutele contrattuali. Con questo testo, per molti aspetti confuso e contraddittorio, si prefigura un inizio di anno scolastico, a settembre, all’insegna della confusione, del conflitto, del contenzioso. All’audizione, presieduta dal senatore Marcucci, è stato presente il sottosegretario all’istruzione Faraone. Per la Uil Scuola hanno partecipato Massimo Di Menna e Noemi Ranieri. La nota tecnica sul provvedimento che sarà inviata al Senato, sarà pubblicata contestualmente sul nostro sito.

PUBBLICAZIONE TRASFERIMENTI E PASSAGGI SECONDARIA DI PRIMO GRADO

IN ALLEGATO I TRASFERIMENTI PER L'A.S. 2015/16

Si trasmettono in allegato il decreto e la nota prot. n. 6878 del 28/5/2015 con i relativi elenchi dei trasferimenti e passaggi di istruzione secondaria di primo grado disposti per l’anno scolastico 2015-2016 e pubblicati in data odierna all’Albo dell'Ambito Territoriale di Frosinone

TFA SOSTEGNO: CORSO DI PREPARAZIONE ALLE PROVE SCRITTE E ORALI

IL CORSO E' RIVOLTO A COLORO CHE HANNO SUPERATO LA PROVA PRESELETTIVA. IN ALLEGATO LA STRUTTURA DEL CORSO.

L’I.r.a.s.e. di Frosinone , in collaborazione con la Uilscuola di Frosinone, propone un corso di preparazione alle prove scritte ed orali per l’accesso al TFA Sostegno, rivolto a coloro che abbiano superato la prova preselettiva.  12 incontri in presenza con docenti e dirigenti formatori

SCIOPERO DURANTE GLI SCRUTINI: ISTRUZIONI PER L'USO

LE RISPOSTE AI QUESITI PIU' COMUNI. IN ALLEGATO LE INDICAZIONI OPERATIVE

QUALI CLASSI SONO ESCLUSE

Le classi terze delle scuole secondarie di primo grado e le classi quinte delle scuole secondarie superiori. Per queste lo scrutinio deve essere effettuato comunque.  QUANDO I primi due giorni del calendario degli scrutini fissato da ciascuna scuola. Il calendario, una volta esposto, non può subire variazioni (anticipazioni o posticipazioni di classi). Una eventuale variazione, in presenza di uno sciopero già proclamato, si configurerebbe come azione antisindacale.  E SE… Se in uno stesso giorno fra i primi due del calendario sono presenti scrutini delle classi conclusive del corso di studi e scrutini delle classi non conclusive, si potrà scioperare solo per quest'ultime. Se nei primi due giorni di scrutinio sono presenti solo classi conclusive del corso di studi non si può effettuare lo sciopero. Ma in questo caso il giorno di sciopero dello scrutinio si intende differito nella giornata in cui sono in calendario "anche" classi non conclusive o "solo" classi non conclusive. COME SCIOPERARE. Ogni docente può scioperare nella prima ora di attività programmata relativa a ciascuno degli scrutini delle classi che lo riguardano nella giornata, esclusi gli scrutini delle classi che hanno esami finali.

Leggi tutto...

VACANZE STUDIO: CONVENZIONE PER GLI ISCRITTI UIL SCUOLA

CONVENZIONE CON UN RISPARMIO DEL 10% PER I NOSTRI ISCRITTI

In allegato  il testo di una proposta per gli iscritti alla uil scuola. In collaborazione con ACLE -  Associazione Culturale Linguistica Educational -   uno sconto del 10% sul costo corso in vacanza di studio della lingua inglese full immersion  in Italia per ragazzi dai 7 ai 15 anni, da effettuarsi nel periodo di giugno – luglio 2015. Nella nota tutti i chiarimenti necessari e la dichiarazione di iscritto alla UIL Scuola da trasmettere  insieme alla domanda di iscrizione ai corsi. ACLE è ente accreditato dal MIUR per la formazione.I dettagli relativi al progetto SUMMER CAMPS  sono disponibili al link http://www.acle.it/app/summer-camps/

ORGANICO DI DIRITTO DEFINITIVO SCUOLA SCENDARIA DI I GRADO

PUBBLICATO DALL'AMBITO TERRITORIALE DI FROSINONE

Pubblicazione organico di diritto definitivo del personale docente istruzione secondaria I grado – a.s. 2015/16 Il link

SCRUTINI DI FINE ANNO: ATTO DI INVITO E DIFFIDA

INIZIATIVA UNITARIA PER EVITARE ATTI ILLEGITTIMI E ATTIVITA' ANTISINDACALE PER LO SCIOPERO DEGLI SCRUTINI. IN ALLEGATO IL DOCUMENTO DA SCARICARE E DIFFONDERE NELLE SCUOLE

Come è noto, la normativa vigente in materia di valutazione e scrutinio finale prevede che tali adempimenti debbano essere obbligatoriamente svolti dopo la data di conclusione delle lezioni (art. 192, comma 7, del DLgs n° 297/1994; l'art. 4, comma 5, del DPR n° 122/2009), la quale è stata fissata dalla Giunta regionale del Lazio, per l’8 Giugno di ciascun anno scolastico. Peraltro le Segreterie nazionali delle scriventi OO.SS. hanno proclamato lo sciopero breve di un’ora, che si effettuerà per tutti gli scrutini di ciascuna delle classi non interessate agli esami conclusivi del ciclo scolastico, così come previsto dalla programmazione degli stessi di ciascuna scuola, a partire dal primo giorno di effettuazione degli scrutini e fino al secondo giorno successivo alla data inziale prevista dal calendario di ciascuna scuola. Pertanto  ogni anticipazione delle date di scrutinio finale, oltre ad essere apertamente illegittima, comporterebbe anche una chiara attività antisindacale.     

INCONTRO MINISTRO SINDACATI: ANCORA CHIUSURE DA PARTE DEL GOVERNO

CONFERMATE LE INIZIATIVE DI MOBILITAZIONE E DI SCIOPERO

Ripresenteremo le ragioni della scuola e le proposte di radicali cambiamenti al Senato e  Palazzo Chigi

 

Al ministro abbiamo evidenziato le proposte di modifica da apportare al disegno di legge all’esame del Senato – è un approccio molto concreto quello della Uil Scuola nel corso dell’incontro di questa mattina tra i sindacati scuola e il ministro Giannini. Abbiamo riportato, nero su bianco – spiega il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna – le esigenze del personale della scuola alla base della protesta: immissioni in ruolo dei precari, ruolo dei dirigenti, tutele contrattuali.

Attachments:
File
Download this file (COM incontro ministro.doc)COM incontro ministro.doc

Leggi tutto...

LA VISIONE DI RENZI: IL SINDACATO UNICO

NOI VOGLIAMO UN SINDACATO UNITARIO CHE IN QUESTI MESI E' STATO MAL DIGERITO DAL PREMIER

«Mi piacerebbe arrivare un giorno al sindacato unico, ad una legge sulla rappresentanza sindacale e non più a sigle su sigle su sigle». A dirlo è l’uomo delle sigle, degli slogan e dei vuoti acronimi. A dirlo è pure l’uomo che  parla e poi decide senza dare ascolto a quelle sigle sindacali, che sono  segno identitario di scelte di vita politica, sociale, scolastica. La reazione non è tardata ad arrivare, unitaria piuttosto che unica: "Nel mondo dove ci sono sindacati unici ci sono governi autoritari o comunque i lavoratori non stanno bene"; “Con Renzi prevale il modello dell’uomo solo al comando  e sembra che voglia  estenderla al mondo del lavoro e del sociale". "noi, invece, siamo per un sindacato riformista e unitario" - Carmelo Barbagallo UIL. "Penso che il tema del sindacato sia quello del sindacato unitario. Il sindacato unico è invece una concezione che esiste solo nei regimi totalitari"- Susanna Camusso CIGL. "L'Italia ha solo bisogno di sindacati responsabili e riformatori", "Non serve a niente alzare polveroni. Piuttosto il governo si occupi dei problemi veri - Annamaria Furlan Cisl

GIOVANNI FALCONE: UN UOMO DA NON DIMENTICARE

Risultati immagini per foto falcone

MIGLIAIA DI RAGZZE E RAGAZZI HANNO RIEMPITO LE PIAZZE PER RICORDARLO

40.000 gli studenti di tutto il Paese e un centinaio provenienti dall’Europa e Stati Uniti che ieri 23 maggio si sono uniti nel ricordo delle stragi di Capaci e via D’Amelio per il XXIII anniversario della morte di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, del giudice Francesca Morvillo, moglie di Falcone, e degli uomini delle loro scorte Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano.

SCIOPERO DEGLI SCRUTINI: INDICAZIONI OPERATIVE

IN ALLEGATO LE REGOLE PER AFFRONTARE LO SCIOPERO INDETTO UNITARIAMENTE

I sindacati avvertono che è necessario, al fine di scioperare per una sola ora in concomitanza con gli scrutini, che è sufficiente che un solo docente dichiari la propria volontà di sciopero. Questo perché il CdC deve essere al completo e il Dirigente non può effettuare sostituzioni. E' possibile anticipare la volontà di sciopero. In questo caso il dirigente dovrà annullare lo scrutinio.

POSIZIONI ECONOMICHE ATA: IN PAGAMENTO GLI ARRETRATI DAL 1 GENNAIO 2015

ORA VA GARANTITA L'ATTIVAZIONE PER GLI ESCLUSI E RIPRESA L'ATTRIBUZIONE PER LE NUOVE POSIZIONI

In pagamento gli arretrati da gennaio 2015 ed i compendi dal mese di giugno. Ora va garantita l'attivazione per gli esclusi e ripresa l'attribuzione delle nuove posizioni. Dando seguito alla richiesta sindacale di pagamento delle posizioni economiche, in conseguenza della fine del blocco delle retribuzioni pubbliche, gli uffici del MEF stanno provvedendo al ripristino - con decorrenza 1 gennaio 2015 - delle posizioni bloccate per il personale già conosciuto a sistema. Il pagamento del compenso mensile partirà dal cedolino di giugno. Gli arretrati saranno liquidati con una emissione speciale entro il mese di maggio. La UIL Scuola, nel valutare positivamente l'evoluzione della vicenda, ha chiesto al MIUR

  • di acquisire a sistema le posizioni  di coloro che, pur possedendo i requisiti giuridici di assegnazione, sono stati esclusi in quanto il loro nominativo non è stato trasmesso alla DPT
  • di riattivare il meccanismo di attribuzione delle posizioni economiche in surroga del personale andato in pension

PROCLAMAZIONE SCIOPERO DI UN ORA NEI PRIMI DUE GIORNI DI SCRUTINIO

LE OO.SS. UNITARIAMENTE LO HANNO PROCLAMATO NEI PRIMI DUE GIORNI DI SCRUTINIO STABILITI DAI CALENDARI SCOLASTICI DEI SINGOLI ISTITUTI

Il testo del disegno di legge di riforma votato ieri dalla Camera (IN ALLEGATO) lascia irrisolte molte delle sue più evidenti criticità e non dà risposta alle richieste che stanno alla base di una mobilitazione condivisa e partecipata dall’intero mondo della scuola. Resta dunque ancora la necessità di apportare al testo di legge profondi cambiamenti e si motiva per questo la proclamazione di ulteriori iniziative di lotta sugli stessi obiettivi individuati nella piattaforma dello sciopero generale del 5 maggio:

  • un piano di assunzioni che non può limitarsi soltanto a quanti sono inseriti nelle GAE, escludendo decine di migliaia di docenti e ATA oggi in servizio con contratto a tempo determinato
  • no al potere dei dirigenti di conferire incarichi ai docenti attraverso la chiamata diretta dagli albi territoriali
  • no alla valutazione dei docenti con criteri arbitrari e  la costituzione di commissioni prive delle necessarie competenze
  • regolazione per contratto di tutte le materie che hanno ricadute su aspetti normativi e retributivi a del rapporto di lavoro
  • impegni precisi per il rinnovo del contratto nazionale

Questi obiettivi verranno riproposti in tutte le sedi di confronto nelle quali i sindacati saranno impegnati, alla luce di quanto convenuto a Palazzo Chigi il 12 maggio, a partire dall’incontro di lunedì 25 maggio con la ministra Giannini al MIUR, e successivamente con  le audizioni al Senato e l’ulteriore incontro col governo, puntando a ottenere i necessari cambiamenti al testo di legge. A tal fine le segreterie di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Fgu  proclamano lo sciopero della prima ora di servizio per tutti gli scrutini in ciascuna delle prime due giornate di svolgimento delle operazioni, le cui date sono individuate in relazione al calendario adottato da ogni singola istituzione scolastica, con esclusione delle classi terminali dei cicli di studio.

Leggi tutto...

APPROVATO DDL SCUOLA ALLA CAMERA: CI SONO TUTTE LE RAGIONI SERISSIME PER CONTINUARE LA FORTE MOBILITAZIONE

DOCUMENTO ASSEMBLA SEGRETARI REGIONALI UIL SCUOLA

Le ragioni alla base della protesa del mondo della scuola restano. Il testo del Ddl approvato alla Camera non recepisce le richieste alla base dello sciopero del 5 maggio: precariato, super poteri del dirigente, tutele contrattuali.

Il testo del disegno di legge sulla scuola approvato oggi alla Camera non accoglie le richieste che sono alla base della protesta del mondo della scuola e di tutte le iniziative di mobilitazione. Precariato, super poteri al dirigente scolastico, tutele contrattuali: sono i punti sui quali il personale della scuola ha avviato una mobilitazione senza precedenti - con la manifestazione a Piazza Santi Apostoli e lo sciopero  del 5 maggio e tutte le iniziative territoriali - per introdurre radicali modifiche al testo di legge.

Leggi tutto...

DDL SCUOLA: SENZA CAMBIAMENTI SCIOPERI A FINE ANNO

IN ALLEGATO L'INTERVISTA RILASCIATA DA M. DI MENNA AD ORIZZONTE SCUOLA: ALCUNE DELLE MODIFICHE SONO ANCHE PEGGIORATIVE. SCIOPERI A FINE ANNO

“Le modifiche apportate sono insufficienti, senza cambiamenti scioperi a fine anno”. In allegato intervista di Orizzonte Scuola a Massimo Di Menna

LE RAGIONI DELL'EURO: TAVOLA ROTONDA

VENERDI’ 22 MAGGIO ORE 9.30 – CAMERA DI COMMERCIO - FROSINONE

Saluti:    Mariolina Ciarnella IRASE   Fr

Conduce: Valentino Mingarelli  Giornalista

Introduce: Gabriele Stamegna UILFROSINONE

Partecipano:

Carmelo Cedrone V. Presidente CESE

Gennaro Zezza Università di Cassino

Salvatore  Cuccurullo  Dirigente Scolastico

Marcello Pigliacelli  CCIAA

Maurizio Cesari V.Presidente IRASE Fr

Roberto Garofani UILSCUOLA  Fr

INTEGRAZIONE GRADUATORIE D'ISTITUTO II FASCIA

SARA' CONSENTITA A CHI CONSGUE UN TITOLO ENTRO IL 1 FEBBRAIO E IL 1 AGOSTO. SUCCESSIVAMENTE VERRANNO INDICATI I TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il Miur, con nota a firma del direttore generale del personale, dott.ssa Novelli, trasmette ai direttori regionali il DM n.248 del 4.05.2015 con il quale si prevede l'integrazione delle graduatorie d'istituto di II fascia. I docenti attualmente collocati in III fascia, che avranno conseguito un titolo abilitante entro il primo febbraio o il primo agosto, potranno chiedere l'inserimento in II fascia. Con le stesse scadenze sarà consentita la presentazione del titolo di specializzazione sul sostegno. Con successivo Decreto Direttoriale verranno comunicati i termini di presentazione delle domande. Il DECRETO, la NOTA DI TRAMISSIONE

342 CIRCOLARI NELL'ERA GIANNINI: ALMENO UNA AL GIORNO

RENZI NE AUSPICA L'ELIMINAZIONE: NON SERVE NESSUNA LEGGE BASTA NON PRODURLE

Diamo vera funzionalità alle scuole dell'autonomia. E' il ministero che va riformato: da centro di gestione amministrativa a centro di supporto per le scuole.

Ce n'è per tutti: dai campus ai cantautori, dalla ricerca di tesori nascosti alla open coesion, dal cibo nella Bibbia a le pietre e i cittadini. Centinaia di circolari invadono le scuole nel tentativo di regolare attività che sono proprie delle scuole autonome. A Renzi, che nel "video della lavagna" ha indicato come obiettivo l'eliminazione delle circolari  - sottolinea il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna - diciamo che non serve una nuova legge per diminuirne il numero, basta non farne.

Leggi tutto...

UIL SCUOLA: ATTIVITA' DI FINE ANNO SCOLASTICO IN UN CLIMA DI GRANDE PREOCCUPAZIONE

IL GOVERNO RESPONSABILE DELLA SITUAZIONE DI SCONTRO. NON E' QUESTO QUELLO CHE SI MERITA LA SCUOLA

Dopo la straordinaria partecipazione allo sciopero del 5 maggio se non arriveranno le risposte alle questioni poste,  i sindacati, in continuità con le azioni di protesta che si stanno svolgendo nelle scuole in queste ore, in tutta Italia, attueranno le legittime iniziative di pressione e di protesta nel rigoroso rispetto della legge, delle famiglie, degli studenti, anzi con il loro pieno coinvolgimento, iniziative che potrebbero anche riguardare gli scrutini finali. Come Uil Scuola abbiamo sostenuto, fin dalla presentazione del disegno di legge, che senza confronto serio e concreto, si rischiava uno scontro. Siamo rimasti inascoltati. Oggi siamo preoccupati, per l’insieme delle attività di fine anno che gli insegnanti si trovano a svolgere, attività delicate che richiederebbero ben altro clima, e del quale il Governo si è assunto la responsabilità.

Leggi tutto...

RIFORMIAMO LA SCUOLA MA RIFORMIAMOLA INSIEME.

PARTENZA TRENO DA CASSINO 14,20 E DA FROSINONE 15,10

Nei giorni 15 con assemblea pubblica al Pantheon, 18 e 19 maggio a Piazza Montecitorio dalle ore 16.00 si terranno iniziative pubbliche, organizzate da FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA - SNALS CONFSAL - FGU-GILDA UNAMS del Lazio, e aperta a tutto il mondo della scuola e alla società civile, Riformare la scuola è giusto e necessario ma non è certo possibile attraverso decisioni unilaterali del governo e non è certo possibile stravolgendo quelle che sono le competenze e gli equilibri interni alla scuola e accentrando tutti i poteri nelle mani di un'unica figura. Il messaggio che vogliamo trasmettere è:

RIFORMIAMO LA SCUOLA MA RIFORMIAMOLA INSIEME