DIRIGENTI SCOLASTICI: DECRETO GRADUATORIA CONCORSO

IN ALLEGATO IL DECRETO E LA GRADUATORIA

Sono stati dichiarati vincitori, con esclusione degli ammessi con riserva (che non possono essere dichiarati vincitori sino all’esito del contenzioso), i candidati utilmente collocati entro il 2900° posto.

Le  assunzioni avverranno su base nazionale e si seguirà la procedura di seguito riportata:

  1. i vincitori esprimono le preferenze tramite Istanze Online;
  2. segue l’assegnazione ai ruoli regionali, secondo l’ordine di graduatoria e delle preferenze espresse dai vincitori stessi all’atto dello scorrimento della graduatoria;
  3. il competente USR invita poi i vincitori a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro relativo alla dirigenza scolastica. Nell’assegnazione della sede di servizio, il competente USR si atterra’ a quanto disposto dagli articoli 21 e 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992, ossia alle precedenze previste dalla predetta legge.

Criteri assegnazione sede

Il Miur, nel corso del confronto svoltosi ieri con i sindacati, ha proposto i seguenti criteri per l’assegnazione della sede da parte dei direttori degli UU.SS.RR.:

  • posizione occupata nella relativa graduatoria di merito
  • attitudini e capacità professionali che si possono desumere da esperienze e  competenze pregresse, qualora legate all’incarico dirigenziale

Informazioni aggiuntive