CONCORSO DOCENTI ORDINARIO E STRAORDINARIO. TUTTI I PROVVEDIMENTI PREVISTI NEL DECRETO

IL LINK DEL DECRETTO PUBBLICATO IN GAZZETTA. I BANDI DEI CONCORSI SONO PREVISTI PER IL MESE DI FEBBRAIO

Concorso straordinario secondaria

per docenti con tre anni di servizio svolti tra l’a.s. 2008/09 e l’a.s. 2019/20 nella scuola statale o paritaria o IeFP o progetti regionali. 24.000 posti. Possono partecipare anche i docenti di ruolo.Requisiti di accesso. Docenti scuole statali

  • titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso
  •  tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20 su posto comune o di sostegno.
  • almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre
  • Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, fermo restando il requisito dell’anno di servizio specifico.

Il docente che fa valere l’a.s. 2019/20 come requisito accede con riserva se alla dta di scadenza del bando non dovesse aver ragiunto i 180 giorni di servizio. 

Il titolo di studio di accesso per gli ITP è il diploma (+ naturalmente tutti gli altri requisiti di accesso). Per accedere al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione. N.B. Il servizio per accedere al concorso straordinario ai fini del ruolo e’ preso in considerazione unicamente se prestato nelle scuole secondarie statali. Il  servizio e’ valido se prestato come insegnante di sostegno oppure in una classe di concorso compresa tra quelle di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni.

Requisiti per accedere ai posti di sostegno

Requisiti per partecipare alla procedura per il ruolo

  • tre anni di servizio svolti tra l’anno scolastico 2008/09 e il 2019/20 nella scuola statale secondaria
  • uno dei tre anni deve essere specifico, relativo al posto (comune o sostegno) richiesto
  • specializzazione per il grado richiesto

I docenti che stanno partecipando al IV ciclo TFA sostegno potranno partecipare con riserva se alla data di presentazione della domanda non avranno ancora conseguito il titolo. Termine ultimo per specializzarsi 15 luglio 2020. Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso, fermo restando l’anno di servizio specifico

Docenti scuole paritarie e IeFP

Sono ammessi a partecipare alla procedura i docenti che hanno gli stessi requisiti (tre annualità, di cui uno specifico) ma con servizio svolto presso le scuole paritarie. I docenti delle scuole paritarie  e della formazione professionale partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione. Valido, solo a fini abilitanti, anche il servizio misto tra statale e paritaria.

Docenti di ruolo

Possono partecipare  – anche senza l’anno di servizio specifico –  i docenti di ruolo delle scuole statali con titolo di studio valido per la secondaria e almeno tre anni di servizio svolti tra l’anno scolastico 2008/09 e l’anno scolastico 2019/20. Se i docenti di ruolo posseggono gli stessi requisiti dei docenti precari della scuola statale partecipano per ruolo + abilitazione, altrimenti solo per abilitazione. Si partecipa sia per classe di concorso che posto di sostegno. Ciascun docente può partecipare al concorso straordinario in un’unica regione sia per il sostegno sia per una classe di  concorso. È consentita la partecipazione sia alla procedura straordinaria  sia al concorso ordinario, anche per la  medesima classe di concorso e tipologia di posto.

ITP insegnanti tecnico pratici

ITP partecipano con diploma e tre anni di servizio. Ogni docente può partecipare per una regione. Se in possesso dei requisiti, si può partecipare per una classe di concorso e/o sostegno. Se in possesso dei requisiti, si può partecipare anche al concorso ordinario.

Informazioni aggiuntive